Brutti pensieri…

Scritto da Brontola il 21 novembre 2012

Uso questo blog perchè oramai mi fido di tutti e non ho paura di aprirmi.

Dunque un brutto pensiero e un’ombra terribile minaccia la mia quiete ed è il rientro al lavoro.

Ebbene si, a gennaio rientrerò nel mio amatissimo ufficio.

Premessa non è che io sia una che non ha voglia di lavorare, ma da parecchio tempo ormai odio il mio lavoro e tutto ciò che ci gira intorno, ossia la vita da ‘fantozzi’, la corsa al cartellino, giornate lunghe e noiose, colleghe acide, malelingue sempre in agguato e chi più ne ha più ne metta.

Il mio sogno è quello di mettermi in proprio ma purtroppo senza le finanze non si và da nessuna parte. Avrei voluto ‘usare’ questa gravidanza per costruire qualcosa di mio ma non ce l’ho fatta e così mi tocca ripiombare nel mio incubo.

La vivo davvero male e questa volta ancora di più perchè ho paura di non farcela: la gestione dei bambini, la casa, il tempo che manca sempre e tutto il resto. Qualcuno di voi potrebbe aiutarmi a vederla un po’ più positiva? Senza ovviamente dirmi che devo essere contenta di avere almeno un lavoro…questo lo so già da me, ma purtroppo è la mia vita e non mi basta….





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Il diario di Brontola».

Commenti

8 commenti a “Brutti pensieri…

  1. Brontola, in particolare qual è il tuo sogno di metterti in proprio?

    io sono webdesigner, lavoro da casa, per cui niente cartellini, una scelta che ho fatto a priori proprio per ora che sta per nascere la mia pupa…non è detto che ci debbano essere soldi da investire, dipende da qual è il tuo sogno…

  2. dai, non viverla come un incubo. Puoi cercare di metterti in proprio anche dopo esser rientrata al lavoro!!! Cerca di trovare degli stimoli per qualcosa di nuovo!!!

  3. Vediamo se ce la faccio 🙂

    1- inizierai nuovamente a parlare di cose che esulano dai figli (magari sparlando delle colleghe acide, magari single perchè nessuno se le piglia) 😀
    2- anche se cambi luogo di lavoro, le colleghe acide ci sono, e ci saranno sempre! 😉
    3- inizi a prendere lo stipendio pieno, e risparmiando puoi accantonare la cifra che ti serve per inseguire il tuo sogno.

    Non ti abbattere e non mollare!

  4. Grazie a tutte e Barbamamma hai colto proprio nel segno inquadrando la vita di ufficio e le sue caratteristiche ! Cercherò di tirarmi su e il mio sogno è quello di creare un mondo dei divertimenti per i bimbi nel luogo dove vivo, Ross mi dai una mano? Baci

  5. Grazie a tutte e Barbamamma hai colto proprio nel segno inquadrando la vita di ufficio e le sue caratteristiche ! Cercherò di tirarmi su e il mio sogno è quello di creare un mondo dei divertimenti per i bimbi nel luogo dove vivo, Ross mi dai una mano? Baci

  6. @brontola: oookkk, io ci sto… pensa ne stanno aprendo uno ora a gaggiano e da un anetto ne hanno aperto uno ad abbiategrasso… Pensa che bello vedere i nostri bimbi sempre in movimento divertendosi!!!

  7. i cambiamenti fanno sempre un pò di paura a tutti….
    rientrare a lavoro dopo aver sfruttato il più a lungo possibile la gravidanza è proprio un bel cambiamento, ma secondo me ci sono molte cose in positivo in questo.
    almeno così è stato per me….staccare la spina dall’essere mamma e casalinga…alzarsi la mattina e fare le cose di corsa per uscire di casa e recarsi a lavoro mi fa sentire viva.
    quando stavo a casa in gravidanza il più delle volte non avevo mai voglia di fare niente
    quando sono rientrata a lavoro pensavo di non riuscire a dedicare abbastanza tempo a mia figlia..e invece mi sono resa conto che non è la quantità del tempo, ma la qualità quello che conta
    prima stavo a casa dal lunedì alla domenica e mi sentivo più stanca di ora che sto a casa solo il sabato e la domenica e cerco di sfruttare quasi tutto il tempo per portare mia figlia al parco, sulle giostre, a casa di amichetti e così via…

  8. Ross dove a Gaggiano e Abbiategrasso e cosa esattamente? Se sei interessata possiamo parlarne in privato…. Baci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2017 Bravi Bimbi