Top

Gemelli omozigoti

16 maggio 2012 · scritto da

gemelli omozigotiI gemelli sono individui che condividono lo stesso grembo materno nello stesso periodo gestazionale. Possono anche provenire entrambi dallo stesso ovulo. I parti gemellari stanno diventando sempre più comuni, grazie a diversi fattori come l’aumento dei trattamenti per la fertilità, gravidanze ad età avanzata e fattori genetici. Le donne meno giovani hanno una maggiore possibilità di sviluppare un parto gemellare e alcuni studi hanno dimostrato che certi gruppi etnici hanno una maggiore tendenza ad avere gemelli rispetto ad altre popolazioni. Si stima che una ogni 250 nascite possa dare luogo a due gemelli identici.

I gemelli omozigoti sono conosciuti anche come gemelli identici, ovvero un singolo ovulo che forma un singolo zigote, il quale si divide in due identici embrioni: è così che si sviluppano due identici feti all’interno dello stesso grembo materno. La ragione alla base di questa divisione non è ancora stata identificata. Talvolta, i gemelli identici condividono anche lo stesso liquido amniotico, chiamandosi pertanto gemelli monoamniotici, mentre in caso contrario si definiscono diamniotici. Se condividono la stessa placenta si definiscono invece monocorionici, se ciascuno ha la propria si dicono invece gemelli dicorionici. Questo avviene solo nel caso di gemelli identici. Tutti i gemelli monoamniotici (stesso liquido amniotico) sono anche monocorionici (stessa placenta); dipende dal momento preciso nel quale lo zigote si divide. Una scissione molto precoce porta a due gemelli diamniotici – dicorionici. Se avviene tra il quarto e l’ottavo giorno dalla fecondazione i gemelli risulteranno monocorionici – diamniotici (stessa placenta, diverso liquido amniotico), mentre una scissione tra l’ottavo e il dodicesimo giorno dal concepimento porterà a due gemelli monocorionici – monoamniotici. Una divisione che avviene oltre il dodicesimo giorno può portare a due gemelli congiunti, ovvero a due feti con dei punti di unione in specifiche parti del corpo.

Dal momento in cui i gemelli monozigoti dividono lo stesso sacco, liquido amniotico e placenta, possono presentarsi maggiori complicazioni in gravidanza. Può capitare che un gemello si sviluppi più di un altro a causa della condivisione della placenta, o che il cordone ombelicale si attorcigli su uno dei due.

I gemelli omozigoti sono dello stesso sesso in quanto condividono l’intero patrimonio genetico ereditato dai genitori.
Possono essere molto simili, fisicamente quasi identici, alcuni possono riconoscersi solo tramite impronte digitali, denti, grafia o altri dettagli non semplici da rilevare. Nonostante ciò, i gemelli omozigoti non hanno sempre la stessa personalità e possono sviluppare diversi tratti caratteriali.
Sono emotivamente molto legati sin dalla nascita (o anche molto prima!) proprio a causa dello sviluppo simbiotico che li ha generati.

Alcune persone sostengono che i gemelli abbiano un proprio codice, un linguaggio tramite il quale possono comunicare solo tra di loro.
Alcuni gemelli identici sono “a specchio”, ovvero l’esatta riproduzione speculare l’uno dell’altro. Circa 1/40 di tutti i gemelli identici sono speculari. Talvolta, un gemello può avere addirittura una tale condizione da riprodurre il fratello in modo specularmente esatto, persino negli organi interni che si trovano in posizione opposta. Si tratta di difetti estremamente rari.

Di seguito due gemelli identici che giocano, ridono e parlano tra di loro :-)

Immagine anteprima YouTube







Leggi l'articolo precedente: « Fumare in gravidanza: Le...
Leggi l'articolo successivo: » Madri Obese e bambini obesi,...


Lascia il tuo indirizzo email - Potrai sempre disiscriverti quando vuoi!

Rimarrai sempre informata su tutti gli aggiornamenti del sito. Gravidanza, storie di mamme e famiglia, crescita dei bambini...è molto utile! Provare per credere! :-)

Commenti a questo post

Hai qualcosa da dire?





Bottom