Top

Viaggiare in aereo durante la gravidanza

30 luglio 2008 · scritto da

volare in gravidanzaSe la tua gravidanza è normale e senza problemi puoi tranquillamente volare per quasi tutta la sua durata. In ogni caso, parlane con il dottore o l’ostetrica prima di prenotare il volo. In alcuni casi ad alto rischio, potrebbero consigliarti di stare vicina a casa durante la gravidanza.
Potresti scoprire che il secondo trimestre – dalla 14a alla 27a settimana – è un periodo perfetto per volare. Passato il primo trimestre, è molto probabile che la nausea mattutina sia sparita, che tu senta di avere più energie e le probabilità di un aborto spontaneo saranno molto ridotte. Tuttavia non dovresti volare dopo la 36a settimana.

Prima di partire, fai in modo che la persona che ti segue ti metta in contatto con un ginecologo o un’ostetrica nel posto dove andrai, nel caso tu abbia bisogno di cure durante la vacanza. Se viaggi durante il secondo o il terzo trimestre, è una buona idea portare con te una copia della cartella clinica. La cartella dovrebbe riportare la tua età, la data del tuo ultimo ciclo mestruale, la presunta scadenza, il numero e l’esito di eventuali gravidanze precedenti, i tuoi fattori di rischio malattie, gli esiti di testi di laboratorio e a ultrasuoni legati alla gravidanza, l’anamnesi medica e chirurgica, ed un grafico dei segni vitali rilevati ad ogni visita.

Ecco le risposte a delle importanti domande sui viaggi in aereo durante la gravidanza:

  1. E’ pericoloso passare attraverso i metal detector degli aeroporti?
  2. La pressione in cabina potrebbe danneggiare il mio bambino?
  3. I cambiamenti di altitudine aumenteranno la nausea mattutina?
  4. Le radiazioni a cui sarò esposta durante il volo danneggeranno il mio bambino?
  5. E’ pericoloso volare durante il terzo trimestre?
  6. Le politiche delle compagnie aeree per viaggiatrici in gravidanza
  7. Come posso stare comoda durante il volo?

1. E’ pericoloso passare attraverso i metal detector degli aeroporti durante la gravidanza?

Wendy Wilcox, ginecologa

I metal detector degli aeroporti funzionano con onde elettromagnetiche a bassa frequenza per cercare le armi. Qualsiasi cosa che generi o utilizzi l’elettricità, come le linee di corrente e gli elettrodomestici, produce un campo elettromagnetico. Considerato il basso livello di tale campo emesso da un metal detector, si considera che l’esposizione non sia pericolosa per nessuno, incluse le donne incinte. (Lo stesso vale per quelle bacchette che a volte gli addetti alla sicurezza fanno scorrere sul corpo dei singoli passeggeri.)

Molti erroneamente pensano che i metal detector utilizzino i raggi X, ma non è così. Le macchine per il controllo dei bagagli invece usano i raggi X. Queste emettono lo stesso tipo di radiazioni delle macchine usate dal dentista per le lastre e sono usate soltanto sulle borse e altri oggetti inanimati che devono essere caricati sull’aereo. Per essere esposta a dei livelli di radiazioni siginificativi, dovresti infilare il braccio sotto la tendina dell’apparecchio mentre è in funzione.

Recentemente, e solo in alcuni aeroporti, è stato introdotto un altro apparecchio per la sicurezza che rileva un’immagine della superficie del tuo corpo tramite dei raggi X a basso livello. L’aeroporto inglese di Heathrow utilizza attualmente una macchina con questo sistema di raggi X a “retrodiffusione”. Nonostante il nome, il rischio di esposizione a radiazioni pericolose è molto basso e non vi sono rischi significativi per le donne in attesa.

Ogni scansione emette meno di un millesimo delle radiazioni prodotte da una qualunque radiografia toracica, vale a dire l’equivalente di due minuti di volo ad alta quota.  Se sei preoccupata per la tua sicurezza o non ti senti a tuo agio, puoi sempre chiedere un controllo “fisico”. Gran parte degli aeroporti ancora non utilizza questo sistema di scansione, ma già dal prossimo anno, negli Stati Uniti, lo screening dei passeggeri con raggi X a retrodiffusione potrebbe essere fatto a campione in alcuni aeroporti.

2. La pressione in cabina potrebbe danneggiare il mio bambino?

Wendy Wilcox, ginecologa

Tutte le linee commerciali dovrebbero mantenere dei livelli standard di pressione in cabina.  Se sei una donna sana senza particolari problemi di salute, tu e il tuo bambino non dovreste avere problemi in una cabina pressurizzata.

Tuttavia, poiché la pressione dell’aria in cabina è più bassa che ad altitudini inferiori, il tuo battito cardiaco e la tua pressione sanguigna aumenteranno per permetterti di ricevere l’ossigeno necessario. Se soffri di una grave forma di anemia, o anemia falciforme, se hai avuto in passato problemi di coaguli di sangue o soffri di insufficienza placentare, tu e il tuo bambino potreste avere qualche problema di adattamento e sarebbe meglio evitare di volare. Se hai uno di questi problemi ma devi volare, puoi farti presscrivere dell’ossigeno supplementare da utilizzare in aereo. (Inoltre, tutte le compagnie aeree sono dotate di maschere di ossigeno che scendono automaticamente in caso di improvvise perdite di pressione in cabina durante il volo.)

Volare a bordo di piccoli aerei non pressurizzati è un’altra questione. Se stai viaggiando a 3.000 metri, per esempio, sarà come stare sulla cima di una montagna alta 3.000 metri. Il tuo corpo dovrà lavorare di più per fornire a te e al tuo bambino l’ossigeno necessario, quindi sarebbe forse saggio evitare gli aerei non pressurizzati durante la gravidanza.

3. I cambiamenti di altitudine o temperatura aumenteranno la nausea mattutina?

Debra Gussman, ginecologa

E’ possibile. Gli aumenti di altitudine o temperatura possono provocare o aggravare la nausea – specialmente se stai andando verso posti particolarmente alti o caldi, come una stazione sciistica nelle Montagne Rocciose o un’isola tropicale. Ma il disturbo dovrebbe sparire una volta che il tuo corpo si è adeguato al nuovo ambiente, di solito nel giro di tre – cinque giorni. Nel frattempo, non pretendere di essere attiva come al solito. Prendila con calma – e riposati molto.

Ad altitudini elevate, in climi caldi o se rimetti spesso per la nausea mattutina, è facile che tu sia disidratata. Assicurati di bere molti liquidi. E’ particolarmente importante essere idratata in gravidanza, poiché l’acqua aiuta a trasportare le sostanze nutritive attraverso il sangue fino al tuo bambino.

Se soffri di continui mal di testa, sei irritabile e la nausea peggiora, cerca di scendere al piano terra o rifugiati in luoghi con aria condizionata. Se non funziona, sarà preferibile andare in una località con un clima più fresco. Come sempre, consulta il tuo medico prima di programmare un lungo viaggio.

4. Le radiazioni a cui sarò esposta durante il volo danneggeranno il mio bambino?

Natan Haratz-Rubinstein, ginecologo.

“Radiazione” è una parola che terrorizza le madri in attesa, ma sappi che generalmente i viaggi in aereo sono sicuri da questo punto di vista.

Che siamo sulla terraferma o in aria, siamo costantemente esposti a radiazioni cosmiche ionizzanti emanate dal sole e da altre stelle. A terra, l’atmosfera offre una certa protezione da queste radiazioni. Ad altitudini elevate, l’aria è più rarefatta e i livelli di radiazione sono più alti, non di solito non sufficienti a preoccupare un viaggiatore occasionale.

Il livello delle radiazioni può essere notevolmente più alto durate le eruzioni solari – esplosioni di radiazioni elettromagnetiche causate da turbamenti nell’atmosfera del sole. Fortunatamente, le eruzioni solari sono rare e di breve durata.

L’Amministrazione nazionale per l’atmosfera e gli oceani degli Stati Uniti pubblica, ad esempio, gli all’erta sulle radiazioni solari sul proprio sito web.  Alcuni esperti raccomandano alle donne incinte di controllare il sito prima di volare e di valutare l’eventuale rinvio del viaggio di uno o due giorni nel caso in cui sia prevista una tempesta.

Alcuni esperti ritengono che le radiazioni cosmiche potrebbero costituire un rischio per gli equipaggi degli aerei e per chi vola spesso; sono in corso delle ricerche per verificarlo. In alcuni paesi, le hostess in attesa vengono assegnate a voli a bassa quota o a ruoli a terra per il periodo della gravidanza. Ma per i viaggiatori occasionali, che siano o meno in attesa, il rischio di radiazioni cosmiche ionizzanti durante le normali condizioni solari si può ritenere trascurabile.

5. E’ pericoloso volare durante il terzo trimestre?

Ann Linden, infermiera – ostetrica certificata

Benché sia perfettamente sicuro volare durante quasi tutto il terzo trimestre (fino alla 36a settimana), discuti comunque del tuo viaggio con il medico prima di prenotare il volo. In alcuni casi ad alto rischio, potrebbe consigliarti di stare vicina a casa durante la gravidanza. Se stai aspettando dei gemelli, hai il diabete o soffri di pressione alta, hai delle anomalie placentari o perdite vaginali, sei sotto osservazione per possibile travaglio anticipato o hai sofferto di coaguli di sangue (anche prima della gravidanza), la scelta migliore sarebbe quella di posticipare il viaggio.

Anche se la tua gravidanza procede senza complicazioni, è meglio evitare di volare durante l’ultimo mese, quando c’è più probabilità di entrare in travaglio. Molte compagnie aeree, infatti, non permettono di salire a bordo alle donne che devono partorire nel giro di una settimana o addirittura 30 giorni (non vogliono che tu partorisca in volo!). Ricordati di portare con te una nota del medico che indichi la data prevista del parto per evitare discussioni all’imbarco. Tuttavia, ogni compagnia segue regole diverse su come e quando potrai volare. E non dimenticarti di calcolare la data del viaggio di ritorno.

Prima di partire, fai in modo che la persona che ti segue ti metta in contatto con un ginecologo o un’ostetrica nel posto dove andrai, nel caso tu abbia bisogno di cure durante la vacanza. Porta con te una lista delle persone da chiamare in caso di emergenza e, se sei nel secondo o terzo trimestre, anche una copia della cartella clinica. La cartella dovrebbe riportare la tua età, la presunta scadenza, la data del tuo ultimo ciclo mestruale, il numero e l’esito di eventuali gravidanze precedenti, i tuoi fattori di rischio malattie, gli esiti di test di laboratorio e a ultrasuoni legati alla gravidanza, l’anamnesi medica e chirurgica, ed un grafico dei segni vitali rilevati ad ogni visita.

Se sei in salute e non hai problemi ginecologici, tu e il tuo bambino non dovreste avere problemi nella cabina pressurizzata di una linea commerciale. La cosa migliore che puoi fare è metterti il più comoda possibile durante il volo. Richiedi un posto a metà dell’aereo sopra le ali per un viaggio più tranquillo, o un sedile di testa per poter allungare le gambe.

In ogni caso, richiedi un posto verso il corridoio in modo da poter andare in bagno facilmente ed alzarti di tanto in tanto per sgranchirti le gambe. Le donne incinte che stanno immobili per lunghi periodi di tempo sono maggiormente esposte al rischio di coaguli di sangue, quindi assicurati di fare qualche passo almeno dopo ogni ora. Dovresti allungare e flettere i piedi e le gambe ogni 30 minuti, anche mentre sei seduta. Indossare degli appositi collant di sostegno (non gambaletti) ti aiuterà  mantenere in movimento il sangue lungo le gambe, riducendo il rischio di coaguli e piedi gonfi.

Quando sei seduta, tieni sempre la cintura di sicurezza allacciata sotto la pancia, abbassata verso i fianchi. Inoltre, bevi molti liquidi, soprattutto acqua, per evitare gli effetti disidratanti dell’aria secca in aereo. La caffeina ha effetti diuretici, quindi è meglio evitare caffé, té e bibite contenenti caffeina prima e durante il volo. E fai attenzione ai cibi e alle bevande che producono gas intestinali prima del decollo. I gas prodotti da cibi quali il cavolo e i fagioli si espandono ad altitudini più elevate, rendendo il viaggio disagevole.

6. Politiche delle compagnie aeree nei confronti delle donne incinte

Puoi viaggiare sui voli commerciali senza restrizioni durante il primo e il secondo trimestre, mentre durante il terzo trimestre potrebbero esserci delle restrizioni.
Le compagnie aeree si affidano all’etica del singolo, quindi spetta al passeggero comunicare agli operatori di essere incinta e da quanto tempo. I rivenditori di biglietti aerei non faranno riferimento alle restrizioni se non viene loro richiesto, quindi ricordati di esplicitarlo quando prenoti il volo.
Tutte le compagnie raccomandano di consultare il medico prima di viaggiare, in qualunque momento della gravidanza. Per essere più sicura, fatti scrivere dal medico una lettera che ti autorizzi a viaggiare. Non dovrebbe acconsentire se la tua gravidanza è considerata ad alto rischio. Assicurati di considerare il presunto termine della gravidanza anche per il viaggio di ritorno. E prima di organizzare un volo internazionale o a lunga distanza, ricordati che ti sentirai incastrata in un sedile per ore.

7. Come posso stare più comoda durante il volo?

Ci sono alcune cose che puoi fare. Richiedi un posto a metà dell’aereo sopra le ali per un viaggio più tranquillo, o un sedile di testa per poter allungare le gambe. In ogni caso, richiedi un posto verso il corridoio in modo da poter andare in bagno facilmente ed alzarti di tanto in tanto per sgranchirti le gambe.

Stare seduta ovunque a lungo può far gonfiare piedi e caviglie e farti venire i crampi alle gambe. Togli le scarpe e cerca di tenere le gambe sollevate, magari appoggiando i piedi sul tuo bagaglio a mano posizionato sotto il sedile di fronte a te. Se il posto di fianco a te è vuoto, puoi appoggiarci i piedi. Poiché la gravidanza ti espone maggiormente al rischio di trombi (la formazione di coaguli di sangue) e vene varicose, aiuta il sangue a circolare camminando nel corridoio per un po’ ogni ora e facendo qualche semplice allungamento ogni mezz’ora. Prova in questo modo: Mentre sei seduta, allunga una gamba, metti il piede a martello, e lentamente allungalo e flettilo per allungare i muscoli del polpaccio. Sempre da seduta, ruota le caviglie e muovi le dita dei piedi. Alzati ogni ora e cammina un po’, ma siediti appena c’è un po’ di turbolenza.

Quando sei seduta, tieni sempre la cintura di sicurezza allacciata sotto la pancia, abbassata verso i fianchi. Inoltre, bevi molti liquidi, soprattutto acqua, per evitare gli effetti disidratanti dell’aria secca in aereo. La caffeina ha leggeri effetti diuretici, quindi è meglio evitare caffé, té e bibite contenenti caffeina prima e durante il volo. E fai attenzione ai cibi e alle bevande che producono gas intestinali prima del decollo. I gas prodotti da cibi quali il cavolo e i fagioli si espandono ad altitudini più elevate, rendendo il viaggio disagevole.

Indossa degli abiti comodi. In ogni caso, è meglio indossare un vestito o uno spezzato, tipo gonna o pantaloni e maglietta o camicia (piuttosto che una tuta intera), per agevolarti se devi andare in bagno spesso. Usa accessori con poche chiusure – per rendere più veloci i tuoi pit stop. Vestiti a strati per affrontare improvvisi sbalzi di temperatura. Poiché è molto probabile che i tuoi piedi si gonfino, indossa scarpe comode con linguette allargabili, lacci o strap regolabili. Porta con te un paio di calzini spessi o delle ciabatte comode da indossare quando cammini in aereo se ti togli le scarpe. Se sei soggetta a vene varicose o gonfiori, indossa gli appositi collant sostenitivi, che alleviano il gonfiore e i dolori alle gambe, comprimendo strategicamente le vene e favorendo così la circolazione del sangue.

E se il viaggio è ai tropici? Allora leggi: Viaggi ai tropici in gravidanza









Leggi l'articolo precedente: « Svezzamento di Rebecca
Leggi l'articolo successivo: » Come consolare un neonato che...


Lascia il tuo indirizzo email - Potrai sempre disiscriverti quando vuoi!

Rimarrai sempre informata su tutti gli aggiornamenti del sito. Gravidanza, storie di mamme e famiglia, crescita dei bambini...è molto utile! Provare per credere! :-)

Commenti a questo post

120 commenti a “Viaggiare in aereo durante la gravidanza”

  1. barbara ha scritto il 4 agosto 2008 alle ore 12:35 pm

    io sono alla quinta settimana di gravidanza e la settimana prossima devo partire per la sardegna, devo affrontare un 4 ore di macchina fino a napoli e poi mi devo imbarcare per la sardegna. per ora va tutto bene. pensate che posso tranquillamente affrontare il viaggio. per favore rispondete subito ho bisogno di un consiglio. la settimana prossima prima di partire devo fare la prima visita pensate che si vedrà già qualcosa ?

  2. barbapapa ha scritto il 4 agosto 2008 alle ore 12:43 pm

    Ciao Barbara, puoi tranquillamente partire per le tue vacanze. Potresti solo soffrire un po’ di nauesa sia per il caldo, per la macchina ed infine per il traghetto :-)
    Prenditela comoda.

    Ricordo mia moglie, un po’ più in là nella gravidanza, impazzire su un aereo per un senso di claustrofobia + nausa. Ma nessun problema reale per il futuro bebè.
    Se farai una eco a 5 settimane, comunque già dovresti vedere qualcosa. Facci sapere e… se, di ritorno dalle vacanze, vorrai aprire un tuo diario su questo blog come hanno fatto altre mamme… scrivici!

  3. Lucia ha scritto il 4 settembre 2008 alle ore 8:36 am

    ciao :-)

    domenica dovrei viaggiare in aereo x un ora… xo una sett fa dal mio gynecologo ho scoperto di avere la placenta bassa xo l’utero tutto ok e ancora chiuso….
    mi ha fatto il certificato dicendo ke potrei volare xo ho sempre un po paura sn alla 22e sett, e mi chiedo se prendere l’aereo nn sarebbe un riskio cn la placenta bassa…posso partire tranquilla?

  4. barbapapa ha scritto il 4 settembre 2008 alle ore 9:25 am

    Ciao Lucia,
    non sei ancora nel periodo ritenuto “critico” quindi puoi viaggiare. Tranquilla magari non ci parti comunque visto che sei già in ansia ma se anche il tuo ginecologo si è preso le sue responsabilità firmandoti la carta… parti serena e ricarica le batterie ;-)

  5. angela ha scritto il 10 settembre 2008 alle ore 4:12 pm

    buona sera sono una ragazza di 25 anni, volevo sapere se potrei affrontare un viaggio aereo per l’australia di circa 24 ore, sono alla nona settimana di gravidanza, le mie condizioni di salute non sono diciamo ottime, al quanto soffro di cefalea, e una modesta insufficienza mitralica, secondo voi potrei avere grossi problemi per me e il mio bambino? grazie

  6. barbapapa ha scritto il 10 settembre 2008 alle ore 4:17 pm

    Ciao Angela, come avrai letto nell’articolo, alla tua settimana non ci sono particolari controindicazioni. Ovviamente parliamo sempre riferendoci ad una persona in sana ed in salute. Se hai dei dubbi, meglio che chiedi consiglio al tuo ginecologo. Un colpo di telefono e ti togli tutti i dubbi!

  7. monica ha scritto il 9 novembre 2008 alle ore 3:48 pm

    sono monica ho31 anni , all’inizio del settimo mese di gravidanza mio marito vorre andare sul mar nero a fare una vacanza , posso affrontare 3 ore di aereo premettendo che sono una persona che soffre di pressione alta, e la mia prima figli e’ nata di sette mesi e mezzo , io ora gia prendo dei farmaci tra cui la cardio aspirina , sono tanto curiosa grazie.

  8. barbapapa ha scritto il 10 novembre 2008 alle ore 10:16 am

    Ciao Monica, visti i precedenti e la tua situazione non è certo da un blog che ti puoi aspettare una risposta certa, meglio se senti il tuo ginecologo.

  9. Sara ha scritto il 14 dicembre 2008 alle ore 10:24 pm

    Ciao io ho saputo oggi di essere incinta e ho gia prenotato un viaggio per la settimana prossima, dovrò volare un’ora. secondo voi è il caso di prendere l’aereo?mi dimenticavo però ho perso un bambino 7mesi fa. Per favore rispondetemi grazie…baci

  10. barbapapa ha scritto il 14 dicembre 2008 alle ore 10:58 pm

    Ciao Sara, direi che è sempre meglio chiedere al ginecologo ma, in linea di massima, non c’è proprio alcuna controindicazione nel viaggiare in aereo nei primi mesi della gravidanza.

  11. Cristina ha scritto il 15 dicembre 2008 alle ore 5:59 pm

    Ciao, domani andrò alla prima visita dal ginecologo, la mia ultima mestruazione è stata il 31 ottobre scorso. Io e mio marito abbiamo programmato di passare Natale a Tenerife. Secondo voi posso prendere l’aereo? Ho un pò d’ansia, anche se in realtà io sto bene e ho appena fatto tre giorni sulla neve a sciare!
    Ciao, grazie!

  12. barbapapa ha scritto il 15 dicembre 2008 alle ore 6:09 pm

    Parti super tranquilla!

  13. alessandra ha scritto il 9 febbraio 2009 alle ore 6:05 pm

    e se qualcuno partisse per dieci ore di viaggio per un’isola in aereo senza sapere o no di essere incinta?quali pericoli?
    grazie!

  14. alessandra ha scritto il 9 febbraio 2009 alle ore 6:07 pm

    e prendere l’aspirina per il viaggio in aereo causa vene varicose prima di sapere di essere incinta?quali pericoli

  15. barbapapa ha scritto il 9 febbraio 2009 alle ore 6:09 pm

    Ciao Alessandra, direi proprio nessun rischio.

  16. alessandra ha scritto il 9 febbraio 2009 alle ore 6:11 pm

    grazie mille!

  17. alessandra ha scritto il 10 febbraio 2009 alle ore 6:29 pm

    il medico flebologo ha consigliato collant a pressione graduata per varici importanti ad una gamba, poichè sono insopportabili a livello della cintura il farmacista consiglia le calze autoreggenti, ascoltare il consiglio oppure no.
    grazie

  18. Rosalba ha scritto il 13 febbraio 2009 alle ore 8:14 pm

    Ciao sono Rosalba e sono incinta l’ho appena scoperto, ma ho già prenotato il volo per quest’estate con easyjet milano grecia, vorrei sapere se posso volore anche se sono nel 7 mese inoltrato, altrimenti se sapete se in questi casi rimborsano il biglietto per tutti i componenti della famiglia

  19. barbapapa ha scritto il 13 febbraio 2009 alle ore 9:21 pm

    Ciao Rosalba è meglio che ne parli con il tuo ginecologo. Dirlo adesso è un po’ prematuro, devrai considerare le tue condizioni a quel punto della gravidanza. Non conosciamo però le politiche di rimborso di easyjet. Facci sapere!

  20. Africa ha scritto il 16 marzo 2009 alle ore 2:18 pm

    Ciao a tutti.Guardando i diversi comenti delle preoccupazioni per il viaggio in aereo penso che forse in mio e pura follia.Ho 5settimane e per pasqua dovrei partire per Cuba,sono 11 ora di viaggio.Ho bisogno di vostri consigli.Il mio viaggio era gia prenotato.auito!!!!

  21. anna ha scritto il 4 aprile 2009 alle ore 10:37 am

    salve sono alla 9+3 di gravidanza volevo sapere se otevo affrontare un viaggio da milano a palermo in aereo di solo 1 ora e 40 min.. alla 7 sett hanno riscontrato un mancato accollamento di 10mm … io pero sto bene mai avuto perdite ematiche.. secondo lei potro andare a palermo dai miei..???

  22. barbapapa ha scritto il 5 aprile 2009 alle ore 9:46 pm

    Ciao Anna, vista la tua situazione particolare, questa domanda non la devi rivolgere a noi ma al tuo ginecologo che ti ha in cura. Un mancato accollamento infatti non è cosa da trascurare.

  23. Sara ha scritto il 19 aprile 2009 alle ore 12:08 pm

    Buon giorno, mi chiamo Sara, dopo essermi largamente informata attraverso i vari blog…vorrei chiederle un consiglio.
    Io e il mio compagno avremmo intenzione di fare un viaggio a Santo Domingo, in un villaggio turistico vicino ad una clinica privata ospedaliera americana. A maggio sarò alla 24° settimana, io ho 26 anni, e fino a questo momento non ho avuto alcuna complicazione durante la gravidanza e soprattutto il bimbo sta bene. Lei cosa mi consiglia? Posso partire sicura? Le ore di volo (circa 10) possono influire sulla salute del piccolo? Devono seguire qualche utile precauzione? Grazie

  24. Christine ha scritto il 19 aprile 2009 alle ore 4:08 pm

    ciao Sara, hai chiesto al tuo ginecologo?
    lui sicuramente sa cosa è meglio per te e per il vostro bambino…
    non si possono dare consigli a questo tipo di domande, senza sapere come stai tu, se sei a rischio o altro…
    il tuo dottore deve darti queste risposte.
    scusa se ti rispondo così!… ciaoo e buon tutto

  25. Nicoletta ha scritto il 27 aprile 2009 alle ore 2:12 pm

    Sono alla 6 settimana e per luglio mio marito vorrebbe andare tutti i fine settimana in sardegna il che vorrebbe dire prendere 8 aerei in un mese, pensate potrebbe dare problemi a me o al bambino?

  26. Donne in gravidanza - mete consigliate - Pagina 11 ha scritto il 30 maggio 2009 alle ore 8:01 am

    [...]   @mottiniello clicca qui….troverai gi

  27. Stefano e Laura ha scritto il 16 giugno 2009 alle ore 7:32 pm

    Ciao a tutti. Siamo una coppia in procinto di sposarci (4 Luglio) e naturalmente abbiamo prenotato un bel Viaggio a New York e poi alle isole Cook. Bello NO!! e poi che succede? Laura il 6 luglio, giorno della partenza sarà alla 9 sett. Per ora stà bene (solo un pò di nausea) ela ginecologa ha detto che non ci son problemi. Ma tra nuova influenza ed ore di viaggio siamo un pò preoccupati.
    Voi che fareste???

  28. barbapapa ha scritto il 17 giugno 2009 alle ore 9:52 am

    Io partirei. New York è splendida :-)
    Scherzi a parte, non ci sono davvero controindicazioni.

  29. cinzia ha scritto il 1 agosto 2009 alle ore 6:46 pm

    ciao anche io dovei partire per le vacanze cira il 20 settembre sarei a cavallo tra il 6° e il 7° mese vorrei fare l’ultimo viaggio prima del grande evento perchè in seguito sarò un pò ‘occupata’ la mia gravidanza fino ad ora è bellissima nausee i primi mesi ma ora stò bene ho sempre lavorato e per ora il bimbo stà benissimo. La ginecologa mi ha solo detto di aspettare a prenotare verso la data per vedere come va. Cosa faccio aereo o eventualmente nave? Nei primi tre mesi ho già utilizzato l’aereo per un’altra vacanza. Grazie mille

  30. katia ha scritto il 18 ottobre 2009 alle ore 4:16 pm

    una domandina? ho saputo che e’ molto pericoloso far viaggiare bimbi in aereo per via delle radiazioni ,,,, ! qualcuno puo’ darmi una risposta competente???????

  31. Tina ha scritto il 29 novembre 2009 alle ore 7:38 pm

    una domandina?
    sono al 5 mese e prendo vasuprima da una settimana perché ho avuto dei dolorini e mi hanno trovato l’utero un po dilatato devo viaggiare da milano a napoli cosa prendo il treno o l’aereo?

  32. federica ha scritto il 25 marzo 2010 alle ore 10:01 pm

    sono in terapia con clexane 4000,sarebbe pericoloso affrontare un viaggio in aereo alla 31 settimana di circa un’ora?

  33. barbapapa ha scritto il 25 marzo 2010 alle ore 10:11 pm

    Ciao Federica, non credi che sia meglio parlarne con il tuo ginecologo? (ipotizzo che non dovrebbero esserci comunque controindicazioni)

  34. viaggiare in aereo col pancione ha scritto il 17 aprile 2010 alle ore 4:18 pm

    [...] anche il suo permesso di prendere l'aereo. Ti metto qui un paio di siti che possono aiutarti: Viaggiare in aereo in gravidanza 1 Viaggiare in aereo in gravidanza 2 Viaggiare in aereo in gravidanza 3 Rispondi [...]

  35. Francesca ha scritto il 4 giugno 2010 alle ore 7:24 am

    Buongiorno a tutti, dopo 4 giorni di ritardo meroledi 3 giugno ho fatto il test di gravidanza e il risultato e’ stato positivo, siamo felicissimi…..la mia domanda e’ la seguente: dal 16 luglio al 2 agosto abbiamo prenotato una vacanza alle Seychelles, dobbiamo prendere due aerei per arrivarci e ogni volo dura circa 5 ore, secondo lei dottoressa devo rinunciare a questa destinazione? Il viaggio potrebbe essere troppo stressante? Grazie

  36. barbapapa ha scritto il 4 giugno 2010 alle ore 11:43 am

    Ciao Francesca, viaggiare in aereo, in gravidanza, non rappresenta, di norma, un problema. Tu scrivi però che sei incinta solo da qualche giorno (anche se il 3 giugno non era un mercoledì quindi magari hai comunicato la data sbagliata): prima di considerare il volo andrebbe verificato con il tuo ginecologo come procede la gravidanza, se l’impianto è tutto ok etc etc. Vai a fare una ecografia e parlane con lui.

  37. Argentina ha scritto il 5 luglio 2010 alle ore 5:53 pm

    Salve a tutti, grazie per il servizio che offrite con il vostro sito.
    Vi chiedo un consiglio.
    Ques’estate dovrei andare in vacanza ad Ustica.
    Sarò alla 22ma settimana.
    Ad Ustica c’è solo una guardia medica. Per raggiungere l’ospedale bisogna prendere il traghetto ed andare a Palermo.
    Vi sembra una vacanza ‘azzardata’???
    E poi, posso prendere l’aereo???

    Grazie mille per i vostri consigli!
    Argentina

  38. barbapapa ha scritto il 5 luglio 2010 alle ore 6:04 pm

    Ciao Argentina (che bel nome!) l’aereo è sconsigliato (non vietato) durante tutto il terzo trimestre, quando ci sono alte probabilità di travaglio. Il fatto che tu abbia solo una guardia medica… sicuramente non è il massimo. Non succederà mai nulla ma magari, anche solo a livello psicologio, sapere di avere una struttura sanitaria nazionale un minimo strutturata ti renderebbe più tranquilla.
    Quando mia moglie era incinta, andammo in Sicilia a San Vito Lo Capo. Ebbe un problema alla faringe e, di notte, girammo le 2 uniche guardie mediche aperte senza grandi risultati. Va un po’ a fortuna ma… potendo, è meglio stare il più attenti possibili.
    La cosa migliore è il confronto, magari subito dopo un’ecografia, con il ginecologo che ti segue in modo che ti possa consigliare nel tuo caso specifico.

  39. Argentina ha scritto il 8 luglio 2010 alle ore 10:44 am

    Grazie barbapapa dei tuoi consigli, mi hanno aiutata a decidere serenamente su cosa fare in queste vacanze!

    A presto!

  40. barbapapa ha scritto il 8 luglio 2010 alle ore 10:49 am

    Stai tranquilla e goditele! ;-)

  41. teodora ha scritto il 23 luglio 2010 alle ore 7:11 pm

    aiutooooo, a pasqua con il mio fidanzato abbiamo prenotatato una vacanza a Palma de Maiorca… partenza 17 Agosto.. Per quella data sarò all’inizio della 13ma settiamana… il mio ginecologo mi dice di fare una vacanza più tranquilla, ma sinceramente la voglia di partire è tanta dopo un anno di lavoro.. Mi sono informata e all’interno dell’albergo vi è l’assistenza medica e c’è aria condizionata in stanza … Secondo lei è un periodo rischioso? potrò volare ? non penso di andare in discoteca o in spiaggia nelle ore critiche… la ringrazio e complimenti per il blog

  42. barbapapa ha scritto il 23 luglio 2010 alle ore 7:37 pm

    Ciao Teodora la mia non può essere una risposta “medica”. Se la tua gravidanza è regolare se non hai disturbi di sorta, non vi sono problemi a volare in aereo durante la gravidanza. Non stai andando a fare una crociera tra i fiordi nè nella pampas Argentina. Stai andando a Palma… Fossi in te, premesso che solo il tuo ginecologo conosce la tua reale situazione e magari ci sono cose che non hai scritto, partirei serena e tranquilla. Anzi, questo sarà uno degli ultimi viaggi “single” che vi potrete permettere!

  43. teodora ha scritto il 23 luglio 2010 alle ore 7:44 pm

    in effetti ciò che non avevo scritto è che rigetto spesso…e non so fino a che punto potrebbe essere un problema ,,, ma la ringrazio per la risposta che mi ha inviato dandomi una visione più chiara sul da farsi … grazie mille ancora

  44. barbapapa ha scritto il 24 luglio 2010 alle ore 11:41 pm

    Beh Teodora, il fatto che tu abbia nausee e vomito…è più che normale! Sicuramente non sono il massimo quando si intraprende un viaggio in aereo dove possono anche acuirsi per gli spazi angusti in cui ci si trova a sedere ma… non mi sembra proprio un valido motivo per rimandare una sognata vacanza.

  45. ALDA ha scritto il 26 luglio 2010 alle ore 9:29 pm

    ciao a tutti io ho 22 anni e sono nel 7 mese di gravidanza vorrei andare in albania col l’aerio ce sono un ora e mezzo di viaggo fin adesso sono stata bene non ho avuto broblemi anche il bambino sta bene se mi potete aiutare a dirmi cosa poso fare grazie

  46. ALDA ha scritto il 27 luglio 2010 alle ore 1:49 pm

    ciao a tutti ho 22 anni e sono nel 7 mese di gravidanza vorrei andare in albania con l’aerio che sono un ora e mezzo di viaggio fin adesso sono stata bene non ho avuto problrmi anche il bambino sta bene se mi potete aiutare a dirmi se ha alcun riscio a prendere laerio grazie

  47. barbapapa ha scritto il 27 luglio 2010 alle ore 1:59 pm

    Ciao Alda, questa decisione, al settimo mese, è meglio che la prenda il tuo ginecologo che ti sta seguendo. Generalmente si sconsiglia di volare nelle ultime settimane. Non dovresti avere problemi di sorta ma è meglio che te lo confermi chi conosce meglio la “storia” della tua gravidanza.

  48. mary ha scritto il 28 luglio 2010 alle ore 11:36 am

    ciao a tutti sono Mary,ho appena scoperto di essere rimasta in cinta, dopo aver fatto una terapia con clomifene citrato, ho il viaggio in aereo prenotato Napoli/Grecia. vorrei sapere se ci possono essere rischi alla gravidanza,poichè il tempo di gestazione è breve e la gravidanza potrebbe essere non consolidata ancora bene. rispondetemi presto per favore non sò cosa fare!!!!!!!!!!!!!!!!! un bacio.

  49. barbapapa ha scritto il 28 luglio 2010 alle ore 11:51 am

    Ciao Mary, forse ti ho già risposto in un’altro post :-)
    Purtroppo non puoi trovare una risposta certa e sicura su un blog. Dovresti chiedere chi ti aveva in cura durante la terapia. Cosa dice il tuo medico? Cosa ti ha consigliato? Ascolta solo lui. Ovviamente il rapporto medico-paziente deve basarsi sulla massima fiducia ma se ti sei sottoposta alla terapia suppongo che… lo ascolterai anche riguardo al volo in aereo.

  50. Romana ha scritto il 28 luglio 2010 alle ore 3:08 pm

    Ciao,
    ho 36 anni e ho scoperto di essere incinta alcune settimane fa e potrei essere di 4/5 settimane, sto facendo tutti gli esami del caso, ma vorrei chiedere se posso fare una vacanza in bicicletta. Dovrei fare una settimana in Danimarca girando sempre in bici (30-40 km al giorno), ci sono problemi particolari, io attualmente sto bene, il mio ginecologo mi ha detto che la bicicletta non è un mezzo molto indicato per le donne in gravidanza. Dovrei fare due ore di volo può creare problemi l’aereo?
    Grazie

  51. Elenka ha scritto il 8 agosto 2010 alle ore 12:04 pm

    Ciao partirò il 15 agosto con aereo per fare circa un ora e mezza di volo, il 15 agosto entro nella 12 settimana…ci sono rischi se prendo l’aereo? sono in uno stato di salute abbastanza buono. grazie

  52. eli ha scritto il 2 novembre 2010 alle ore 2:42 pm

    viaggiare in aereo durante il primo mese di gravidanza può essere pericoloso? dovrei affrontare un volo di 8 ore diretto negli stati uniti.
    grazie ciao

  53. barbapapa ha scritto il 2 novembre 2010 alle ore 2:59 pm

    assolutamente no, vola serena.

  54. sabrina ha scritto il 21 novembre 2010 alle ore 4:02 pm

    ciao attualmente risiedo in egitto, sono quasi al terzo mese di gravidanza ma la mia intenzione e quella di mio marito e’ quella di partorire in italia,mio paese natale..in aereo sono 4 ore di volo circa..potreste aiutarmi a capire fino a quando posso partire?grazie di cuore…sabrina

  55. barbapapa ha scritto il 21 novembre 2010 alle ore 4:20 pm

    Ciao Sabrina, volare in aereo non rappresenta nessun problema in sè per te e il bambino. Si sconsiglia di voltare dalla 36esima settimana soprattuto per scongiurare eventuali problemi che, difficilmente, potrebbero essere risolti in volo :-)
    Parlane con il tuo ginecologo, sarà lui a consigliarti quando è meglio spostarsi.

  56. sabrina ha scritto il 21 novembre 2010 alle ore 6:46 pm

    grazie sei stato molto gentile..ciao :)

  57. patrizia ha scritto il 25 novembre 2010 alle ore 5:24 pm

    ciao sono patrizia,sono alla quinta settimana e il 18 devo partire per l’america e non so’ nulla ….aiuto!!!!!!

  58. mary ha scritto il 29 novembre 2010 alle ore 7:29 am

    Buongiorno
    al 31 dicembre saro’ al mio 5 mese di gravidanza, mi farebbe piacere andare in montagna a Cervinia a 3500 metri, ci sono controindicazioni?
    Attualmente ho pressione nella norma.
    Grazie in anticipo.
    Bna giornata.
    MARY

  59. mary ha scritto il 29 novembre 2010 alle ore 7:31 am

    Rimando
    Buongiorno
    Al 31 dicembre saro’ al mio 5 mese di gravidanza, ho 43 anni, attualmente la mia pressione e’ nella norma.
    Per il capodanno mi piacerebbe trascorrere la festa a Cervinia a 3500 metri , ci sono controindicazioni?
    Grazie in anticipo.
    Bna giornata.
    MARY

  60. katia ha scritto il 30 novembre 2010 alle ore 12:15 pm

    buongiorno,
    sono alla 10 settimana…per ora tutto procede benissimo..niente nausee e niente fastidi.
    il 15/01 dovrei recarmi per una vacanza di una settimana a Santo Domingo.
    la ginecologa (privata ) mi dice assolutamente no ma nella visita in ospedale (pubblica) 3 dott.sse hanno sgranato gli occhi chiedendosi per quale motivo fosse categoricamente no dato che tutto procede bene!
    ovviamente sono in confusione totale! cosa posso fare??? al 15 gennaio sarei ormai nel 4° mese finito!
    grazie,
    ciao
    katia

  61. barbapapa ha scritto il 30 novembre 2010 alle ore 12:51 pm

    Ciao Katia, non credo che la tua ginecologa si preoccupi del viaggio aereo in sè quanto delle possibili condizioni igienico sanitarie (è una mia pura supposizione). Magari ha paura che tu ti possa prendere una gastrointerite o un qualche disturbo che potrebbe influire sulla tua gravidanza. Non puoi provare a riparlarle meglio magari anche solo con una telefonata?

  62. katia ha scritto il 30 novembre 2010 alle ore 3:53 pm

    grazie mille…forse effettivamente la sua preoccupazione verte sulla mancanza di strutture adeguate sai “dovesse succedere qualcosa” (ricorrente frase)…
    ma tu comunque cosa mi consiglieresti da fare?
    se penso che potrebbe essere l’ultimo viaggio da soli io e mio marito… mi viene difficile rinunciarci..ma davvero sono troppo confusa, non so cosa è giusto fare!
    ripeto io sto talmente bene che andrei in capo al mondo senza problemi!
    grazie ancora per la cortesia e disponibilità!

  63. barbapapa ha scritto il 30 novembre 2010 alle ore 4:38 pm

    Ciao Katia è una scelta che devi prendere tu. Se vai in un villaggio turistico e ti attieni alle classiche regole del turista (non bere acqua non in bottiglia, attenzione a frutta e verdura fresche, occhio anche ai cocktail in spiaggia) non avrai problemi.

  64. Alessia ha scritto il 1 dicembre 2010 alle ore 9:27 pm

    ciao, sono incinta di 20 settimane. ho prenotato un volo per Napoli il 20 dicembre. sapete dirmi se ho bisogno di un certificato medico x il volo? premetto che è la prima gravidanza e sta andando tutto bene,
    grazie

  65. barbapapa ha scritto il 1 dicembre 2010 alle ore 9:38 pm

    Ciao, sono abbastanza certo di no ma alcune condizioni cambiano da compagnia aerea a compagnia aerea. Per essere certa al 100% dovresti informarti proprio con loro.

  66. angy ha scritto il 3 dicembre 2010 alle ore 4:11 pm

    Sono nella 24 settimana di garvidanza.2 giorni fa sono tornata da Bangkok.Ho fatto 13,5 ore di volo diretto è andato tutto benissimo. Chiedete consiglio Vostro ginecologo,è state sopratutto piu tranquille !!!!!!

  67. MIA ha scritto il 10 dicembre 2010 alle ore 11:37 am

    Ciao a tutti…sono alla settimana settimana, e allo scoccare dell’ottava avrò un volo x stoccolma dove dovrò soggiornare per l intero week end…la temperatura bassa e il volo potrebbero essere pericolosi..???? Io sono in salute :-)
    Grazieee..

  68. barbapapa ha scritto il 10 dicembre 2010 alle ore 12:31 pm

    Ciao Mia, il volo non è di certo un problema. Per la temperatura bassa… copriti! :-)
    (p.s. i bambini nascono anche a stoccolma nonostante il freddo! ;-) )

  69. Denise ha scritto il 15 dicembre 2010 alle ore 3:21 pm

    Ciao a tutti,
    sono in dolce attesa e prima di scoprire d’essere incinta, con il mio compagno abbiamo prenotato un neo viaggio di nozze Milano-New YOrk (crociera Manhattan e caraibi orientali) partirò il 1/1/11 . l’ostretrica mi ha detto che posso tranquillamente partire, non ci sono problemi anzi.
    Sia x compagnia aerea e nave da crociera posso sostenere il viaggio.
    La gravidanza procede al meglio non ho nauese vomito, sto benissimo, a parte che ogni tanto faccio un po’ fatica a digerire, ma questo succedeva anche prima della gravidanza. Sulla nave da crociera c’è la cucina italiana, quindi con il mangiare penso di stare tranquilla, opterò per il ristorante cosi almeno è sempre pulito.
    Il mio compagno adesso gli son venute le paranoie, l’han fatto agitare i suoi genitori, dicendogli che potrebbe staccarsi la placenta e altro quindi gli dicono che sarebbe meglio annullare il viaggio.
    Non andrò in settimane a rischio sarò alla 19ma/20ma settimana. e ho letto e mi han detto che è il periodo migliore per viaggiare.
    Cosa posso fare per tranquillizzare il mio ragazzo ?? Stasera pensavo di ricontattare l’ostetrica e farlo parlare insieme x eliminare i suoi dubbi.
    Avete qualche consiglio in merito? ??

  70. Denise ha scritto il 15 dicembre 2010 alle ore 3:23 pm

    Ah dimenticavo, l’ostetrica nel caso ne avessi bisogno x compagnia aerea e nave il certificato e mi ha raccomandato di portare la cartella clinica (penso che farò anche una fotocopia di tutti gl’esami. fatti e di tutta la cartella.

  71. barbapapa ha scritto il 15 dicembre 2010 alle ore 3:30 pm

    Ciao Denise, direi che farlo parlare con l’ostetrica/ginecologa sia la cosa migliore. Fino a quando sarai tu a dirgli che va tutto bene, che ti hanno detto di partire etc etc rimarrà sempre scettico. Il parere invece di un medico competente è sicuramente tutta un’altra storia. In bocca al lupo e… buon viaggio! ;-)

  72. Denise ha scritto il 15 dicembre 2010 alle ore 3:43 pm

    Grazie mille, farò cosi!!!

  73. lu ha scritto il 15 marzo 2011 alle ore 2:20 am

    ciao, faccio spesso voli molto lunghi, superiori alle 10 ore. Ora sono incinta, e di problemi questa gravidanza ne ha abbastanza. Dovrei cercare di tagliare il volo in due con uno scalo? (anche se gli oceani non si tagliano)?

  74. Luglio 2011 ha scritto il 4 aprile 2011 alle ore 6:00 pm

    [...] potrebbe essere fatto a campione in alcuni aeroporti. Se poi avete anche altri dubbi, qui ci sono le risposte ad alcune delle domande che possono sorgere. Non voglio fare la pedante, ma [...]

  75. mary ha scritto il 5 aprile 2011 alle ore 7:36 pm

    ciao.. a metà aprile farò un week end a londra (un paio d’ore quindi di aereo) e sarò quasi alla decima settimana.. posso andare tranquilla?
    non ho nessun tipo di problema di salute solo un pò di nausea dopo che mangio..
    e vorrei sapere se devo presentare qualche foglio rilasciato dal medico per poter volare.
    grazie mille

  76. giuliana ha scritto il 15 aprile 2011 alle ore 11:18 am

    buongiorno! devo affrontare un viaggio da catania a londra! e sono all’inizio della mia gravidanza! posso partire??

  77. antonella ha scritto il 27 aprile 2011 alle ore 5:53 pm

    Ciao sono Antonella ho 27 anni e sono alla 3/4 settimana della mia prima gravidanza ;) il 7 mag devo partire e devo fare un viaggio di aereo di 8 ore e piu’ potrei avere qlc problema premettendo che a parte un po di nausea mi sento normale e faccio tutto cio’ che faevo prima senza fatica che mi consiglia?grazie

  78. enza ha scritto il 8 maggio 2011 alle ore 6:12 pm

    CIAO, IL 17 MAGGIO PARTO PER MAROCCO PER 10 GIORNI SARO’ ALLA 25 SETT SERVE LO STESSO CERTIFICATO? LA MIA GINECOLOGA HA DETTO VAI TRANQUILLA. UNICO PROBLEMA E’ LA PLACENTA BASSA MA HANNO DETTO CHE NON E’ UN PROBLEMA COSA MI CONSIGLIATE? GRAZIE

  79. enza ha scritto il 8 maggio 2011 alle ore 6:29 pm

    ciao sono ancora io, ho anche valori flusso arterie un po’ sopra alla norma hanno detto che non e’ un problema volevo vostro consiglio cmq vado in casa da mia suocera non villaggio ciao

  80. Veronica ha scritto il 12 maggio 2011 alle ore 9:16 am

    Buongiorno, sono Vveronico ed ho 38 anni. Sono alla 3/4 settimana di gravidanza, tanto sperata ed avuta tramite Fivet, ora dovrei partire x le ferie. Posso affrontare un volo di 3/4 senza problemi oppure è meglio che piuttosto scelga l’auto come mezzo? Grazie mille

  81. maria ha scritto il 1 giugno 2011 alle ore 5:42 pm

    ciao sono entrata al 5 mese,ho un bimbo di 6 anni,la mia curiosità è si può essere possibile che possa fare un viaggio turistico in russia nel mese di agosto visto che ho il termini il 12 ottobre? sono in buona salute
    grazie mille dei vostri consigli

  82. Lucia Esposito ha scritto il 21 luglio 2011 alle ore 11:40 am

    Ciao ho appena saputo di essere incinta,di 4 settimane, ed io e mio marito qlc mese fa abbiamo prenotato un viaggio in Messico, con tre scali aerei x un totale di nove ore di volo, e alloggeremo in un albergo, che faccio parto o no????!
    Veramente nn si che fare?!?!?!?

  83. barbapapa ha scritto il 21 luglio 2011 alle ore 6:24 pm

    Parti Lucia e goditi le vacanze che l’anno prossimo sarete in tre! :-D Nessun problema davvero, stai al massimo solo attenta all’alimentazione e all’igiene solo per non incorrere in infezioni che potrebbero debilitare il tuo fisico. Però non ci pensare e preparate i bagagli!

  84. Luca ha scritto il 22 luglio 2011 alle ore 1:22 pm

    Ciao,la mia fanciulla (38 anni) e’ alla 12 settimana,il 4 agosto abbiamo programmato un viaggio ai caraibi con un 3 gg a new york da amici.Totale 13 gg di vacanza
    Verso la 10+3 ha avuto delle perdite di sangue non indifferenti ,al pronto soccorso dopo eco hanno detto che tutto e’ a posto,probabilmente e’ il periodo in cui la placenta aumenta di dimensioni e potrebbe aver graffiato le pareti (non ho capito quale pareti :) ) .Da tenere presente che e’ stato anche in coincidenza con il ciclo che normamlemete arriva in quel periodo.Tuttavia le perdite rosse non si sono piu’ viste da quel giorno.Il 27 luglio fara’ la Villocentesi,il 3 agosto visita ginecologica e il 4 partenza.Il problema non e’ che abbiamo timore che un viaggio possa dare complicazioni,il problema che se dovesse accadare una cosa del genere in vacanza come facciamo.Capisce?
    Cara Dott.ssa,domanda spontanea: se tutto procede bene fino al 4 agosto lei che farebbe al nostro posto,ovviamente quanto e’ accaduto quel giorno ci ha reso un po insicuri.Grazie

  85. Lucia Esposito ha scritto il 25 luglio 2011 alle ore 8:35 am

    Grazie 1000…. Barbapapa’!!!!! 

  86. Vittoria ha scritto il 23 settembre 2011 alle ore 5:43 pm

    Buongiorno, sono in gravidanza all’ottava settimana più 3, martedì, 9 settimana dovrò viaggiare in aereo Genova Napoli, circa un’ora e ritornare sempre in aereo il giorno dopo, Parto tranquilla?

  87. barbapapa ha scritto il 23 settembre 2011 alle ore 10:09 pm

    e perchè mai ci dovrebbero essere controindicazioni? Parti serena! (ovviamente se non soffri di disturbi gravi che possono mettere a rischi la gravidanza, ma questo a prescindere dal volo in sè)

  88. Vittoria ha scritto il 24 settembre 2011 alle ore 10:24 am

    Perfetto, era solo uno scrupolo biglietto alla mano …
    grazie ancora

  89. Amber1974 ha scritto il 17 ottobre 2011 alle ore 11:43 am

    Ciao ho 37 anni ho appena saputo di essere incinta, a settembre ho prenotato un viaggio in Argentina per metà gennaio, in quel periodo sarò alla 14 settimana e dovrò farmi 35 ore totali di volo (compresi i voli inrterni) in 10 giorni. Ipotizzando uno stato di salute buono, sarà un problema? La mia preoccupazione è, se fanno male tutte queste ore di volo in così pochi giorni.
    Grazie

  90. barbapapa ha scritto il 17 ottobre 2011 alle ore 11:51 am

    Ciao Amber, le ore di volo in sè non fanno mai male. Si sconsiglia di viaggiare dopo la 36esima settimana più che altro per complicazioni improvvise. Scrivi che dovresti entrare nel secondo trimestre: nessun problema. Viaggia serena e goditi il viaggio!

  91. rajae ha scritto il 13 febbraio 2012 alle ore 4:49 pm

    ciao
    ho 23 anni; é la mia prima gravidanza; sto per entrare nell’ultimo mese di gravidanza 9°; e devo viaggiare in aereo per 2 ore e mezzo.
    ho appena fatto controllo e mi ha detto la mia dottoressa che va tutto ok.
    volevo solo chiedere se non c’é un rischio per me e per il mio bimbo
    e volevo chiedere anche se avete un idea, se la compagnia RYANAIR mi lascia salire sull’aereo.
    aspetto una vostra risposta
    grazie

  92. rajae ha scritto il 13 febbraio 2012 alle ore 4:49 pm

    ciao
    ho 23 anni; é la mia prima gravidanza; sto per entrare nell’ultimo mese di gravidanza 9°; e devo viaggiare in aereo per 2 ore e mezzo.
    ho appena fatto controllo e mi ha detto la mia dottoressa che va tutto ok.
    volevo solo chiedere se non c’é un rischio per me e per il mio bimbo
    e volevo chiedere anche se avete un idea, se la compagnia RYANAIR mi lascia salire sull’aereo.
    aspetto una vostra risposta
    grazie

  93. rajae ha scritto il 13 febbraio 2012 alle ore 4:49 pm

    ciao
    ho 23 anni; é la mia prima gravidanza; sto per entrare nell’ultimo mese di gravidanza 9°; e devo viaggiare in aereo per 2 ore e mezzo.
    ho appena fatto controllo e mi ha detto la mia dottoressa che va tutto ok.
    volevo solo chiedere se non c’é un rischio per me e per il mio bimbo
    e volevo chiedere anche se avete un idea, se la compagnia RYANAIR mi lascia salire sull’aereo.
    aspetto una vostra risposta
    grazie

  94. barbapapa ha scritto il 13 febbraio 2012 alle ore 5:53 pm

    Ciao Rajae, il volo in sè non è pericoloso. E’ solo che se dovesse succedere un imprevisto, alla settimana in cui ti trovi, un intervento in aereo sarebbe molto difficile e critico. E’ un rischio. Se la dottoressa ti ha detto che è tutto ok, è un rischio limitato. Io comunque chiederei a lei che ha il quadro completo. Se ti dice di sì….parti tranquilla. Questione compagnie aeree… beh, quelli della Ryan li sentirei.

  95. oummanal ha scritto il 27 febbraio 2012 alle ore 9:40 am

    buongiorno,e la mia seconda gravidanza sono solo a 4 settimane (ho 26 anni),ma soffro di fobia di volare,attacchi di panico…,prima di sapere che sono incinta avevamo programmato un viaggio di 2 mese in marocco che concideranno con il 7 esimo mese e l’ottavo,posso sempre prendere l’aereo anche con la mia fobia visto che non posso prendere il medicinale che prendo sempre o è meglio andare in machina o in pullman (se no starmene bella tranquila a casa mia e andare in mare),la mia prima gravidanza era a rischio.

  96. stefy '82 ha scritto il 22 marzo 2012 alle ore 9:57 pm

    Ciao, ho prenotato il viaggio di nozze di 2 settimane x agosto ai fiordi..sarò alla 16° settimana..tra vole e due settimane di crociera posso stare tranquilla? rispondetemi vi prego…..:)

  97. barbapapa ha scritto il 23 marzo 2012 alle ore 10:28 am

    Parti tranquilla Stefy, solo non strafare. In gravidanza, ameno che non sia a rischio, si può fare tutto. E’ sconsigliabile volare o andare in paesi lontani o esotici nelle ultime settimane solo ed esclusivamente perchè in caso di parto prematuro non potrebbero esserci le dovute strutture e attenzioni. Buon viaggio di nozze! ;-)

  98. Giusy ha scritto il 2 aprile 2012 alle ore 11:58 am

    Ciao sono
    sono alla 11^settimana di gravidanza e tutto procede bene,non ho particolari problemi,anche se aspetto la prossima ecografia per essere un pò più tanquilla.
    Ad Agosto,sarò di sette mese e mezzo,considerato che il parto avverrà in Sicilia ed io in quel periodo mi troverò a Mantova,avevo pensato di affrontare il viaggio un pò via terra e un pò via mare..potrebbe essere un problema?anche perchè mi sà che 14 ore di viaggio in macchina siano troppe.
    Aspetto una vostra risposta.
    Grazie in anticipo

  99. barbapapa ha scritto il 4 aprile 2012 alle ore 11:34 am

    Ciao Giusy e perchè mai un viaggio dovrebbe essere un problema? Sarai probabilmente solo più stanca del normale, quindi non stra fare e rimani sempre molto bene idratata. Buon viaggio!

  100. Nina ha scritto il 2 giugno 2012 alle ore 9:03 am

    Salve, ho scoperto stamani poiché avevo un giorno di ritardo di essere incinta, concepimento avvenuto 1/2 settimane fa secondo il test.
    Abbiamo il viaggio di nozze prenotato tra 1 mese, destinazione: Polinesia!
    Cosa facciamo? Abbiamo stipulato l’assicurazione viaggio annullamento, ma non copre per gravidanza!
    3000 euro di acconto.
    Cosa possiamo fare? Non voglio rischiare un aborto, sono incosciente ad andare?
    Il ginecologo diceva che le possibilità di rimanere incinta subito per me sarebbero state scarse invece 1 tentativo e subito incinta!!!
    Starò in Polinesia 20 giorni tra aerei e terraferma.
    Che faccio? Voglio mettere mio figlio al primo posto ma mi spiace rinunciare al viaggio nozze. Parto?

  101. barbapapa ha scritto il 2 giugno 2012 alle ore 8:24 pm

    @nina i viaggi non mettono in pericolo la gravidanza. Solo eventuali infezioni possono farlo. Quindi stai sempre solo attenta a cosa mangi e bevi e… parti!

  102. elisa ha scritto il 29 giugno 2012 alle ore 9:10 am

    Ciao. Sono Elisa ho 16 anni e ieri ho scoperto tramite analisi del sangue di essere incinta. Oggi devo partire per l’Irlanda ed è un volo di circa 2.30 ore. La cosa brutta è che non so niente della mia gravidanza perché ancora non ho fatto visite.
    posso partire tranquillamente???ti prego aiutami.

  103. elisa ha scritto il 29 giugno 2012 alle ore 9:13 am

    A dimenticavo sono alla 5 settimana.

  104. barbapapa ha scritto il 29 giugno 2012 alle ore 9:15 am

    Elisa, parti tranquilla, il volo non pregiudica la gravidanza. Pianifica però al tuo ritorno qualche controllo.

  105. Ale ha scritto il 2 agosto 2012 alle ore 1:58 pm

    ciao…io sono quasi al terzo mese di gravidanza e vorrei farmi una settimana a londra…dovro fare un viaggio in aereo di 2 ore e mezza ci sono rischi????

  106. barbapapa ha scritto il 2 agosto 2012 alle ore 7:25 pm

    @ale parti tranquilla!

  107. Angela ha scritto il 14 ottobre 2012 alle ore 8:33 am

    Buongiorno a tutte. Stamattina ho scoperto di essere incinta! SOno al settimo cielo ma sono anche molto preoccupato perchè il 30 ottobre io e mio marito partiremo per New York per 5 giorni. Pensate possa essere un problema??? AIUTO :(

  108. barbapapa ha scritto il 14 ottobre 2012 alle ore 7:54 pm

    Ciao Angela, nessun problema, partite sereni. Con la speranza che tu non soffra di nausee…goditi la vacanza!

  109. Angela ha scritto il 14 ottobre 2012 alle ore 8:18 pm

    GRAZIE DI CUORE!!!! <3

  110. bilancia80 ha scritto il 25 ottobre 2012 alle ore 12:08 pm

    ciao a tutte/i, tra un pò scoprirò se sono incinta oppure no. cerchiamo questo bimbo da quasi un anno, il problema è che abbiamo prenotato un viaggio di 25 giorni in vietnam (nessun problema per i vaccini perchè fatti ancora due anni fa) e partiamo fra 6 giorni, già tutto prenotato!!! secondo voi posso stare tranquilla? ovviamente sentirò anche il ginecologo.

  111. barbapapa ha scritto il 25 ottobre 2012 alle ore 12:16 pm

    @bilancia80 per il viaggio in sè, assolutamente sì. Devi stare molta attenta durante il soggiorno, cura bene l’alimentazione perchè vi sono paesi (come il Vietnam) che hanno cucine molto diverse dalle nostre e sarebbe meglio sare lontano da possibili infezioni che possano debilitarti. Usa il buonsenso ;-)

  112. Ignazia ha scritto il 31 dicembre 2012 alle ore 3:15 pm

    Salve,
    oggi ho scoperto di essere incinta e secondo i miei calcoli, il concepimento dovrebbe essere avvenuto verso il 10 dicembre. Domani dovrei partire per un viaggio di 3 giorni a New York e una settimana in Messico. Ci sono problemi, considerato anche il fatto che non sono immune alla toxo? Grazie

  113. Elisa ha scritto il 18 gennaio 2013 alle ore 7:05 am

    Ciao,
    ieri ho fatto il test di gravidanza ed è positivo :D
    attualmente vivo a Brisbane, ma ho già il volo di ritorno il 27 febbraio.
    Il mio problema è che non so come comportarmi con il volo.
    Il mio ginecologo è in Italia, e non posso contattarlo.

    Consigli su cosa fare?
    Grazie

  114. barbapapa ha scritto il 18 gennaio 2013 alle ore 2:16 pm

    @elisa se hai dato uno sguardo al post e ai commenti precedenti… parti tranquilla.

  115. antonella ha scritto il 19 aprile 2013 alle ore 6:33 pm

    ciao,io mi sposo il 22 maggio e il 25 maggio dovvrei partire x new york e sn in attesa. quan parto s nella 13 settima,volevo sapere se posso partire tranquillamente?? io sto bn nn soffro di niente!! grazie

  116. barbapapa ha scritto il 20 aprile 2013 alle ore 12:22 am

    @antonella parti serena e goditi insieme a tuo marito il viaggio, probabilmente uno degli ultimi da soli! :-)
    Non c’è alcuna controindicazione nel prendere gli aerei. Lo si sconsiglia nelle ultime settimane per precauzione (andare in travaglio in aereo non è il massimo…) o a chi ha seri problemi (distacco della placenta etc). Se tu non ha nulla di che… vai e divertititevi anche per noi!

  117. barbara ha scritto il 21 maggio 2013 alle ore 11:04 pm

    sono barbara e ho 41anni sono incita 4 settimane ho appena fatto il test e non sono riuscita ancora a parlare con la gine e tra 2 giorni devo partire per il mare col primo figlio andiamo in portogallo.io sto bene niente nause ne dolori vari son solo un po stanca vorrei tanto dormire!!!!mi potete consiliare e’ pericoloso prendere l’aereo o posso stare tranqui

    grazie

  118. barbapapa ha scritto il 22 maggio 2013 alle ore 9:22 am

    Ciao Barbara, mi ripeterò ma so che ti farà piacere: non c’è nessun problema. L’aereo non nuoce alla gravidanza. Se ne sconsiglia l’uso solo in situazioni particolari, ovvero in gravidanza particolarmente o rischio o nelle ultime settimana quando, se dovesse nascere in aereo, non potrebbero esserci le giuste condizioni (dal punto di vista medico). Ma tu che sei solo di 4 settimane… parti con tuo figlio per il mare e godetevela anche per noi!

  119. Pisepeca ha scritto il 20 novembre 2013 alle ore 3:15 pm

    Salve! Mia figlia è alla 7a settimana di gravidanza. La ginecologa le ha vietato di salire oltre i 1.400 mt. di altitudine, come precauzione contro i distacchi di placenta (lei non ha problemi particolari), unico divieto.
    Tra una quindicina di giorni dovrebbe partire per Tel Aviv ed oggi io ho saputo che in cabina la pressurizzazione in volo alza la pressione esterna tanto da portarla a quella che c’è a 2.000 mt di altitudine (notizie confermate da un pilota di linea). E’ quindi pericoloso per lei viaggiare in aereo? Si corrono i rischi di cui parla la sua ginecologa? Leggendo le vostre risposte mi sembra di capire il contrario e così ho un po’ di confusione. Grazie infinite.

  120. barbamamma ha scritto il 21 novembre 2013 alle ore 10:33 am

    Cia Pisepeca al quarto mese di gravidanza ho volato senza problemi ( milano – palermo , 1 ora e mezza di volo) Bisogna sentire la compagnia aerea, alcune fanno storie, ma solo dal 5° mese di gravidanza in avanti.
    Se non ha problemi particolari, non dovrebbe succedere nulla. Meglio informarsi con la compagnia aerea e chiedere un secondo parere, da un altro ginecologo.
    :-)

Hai qualcosa da dire?





Bottom