Bravi Bimbi > News bimbi > La beffa del bonus “mamma domani”, ancora non c’è

La beffa del bonus “mamma domani”, ancora non c’è

Scritto da News Bimbi il 20 marzo 2017

Pregnant belly with sign

Il bonus “mamma domani”, che prevede un contributo di 800 euro per sostenere le prime spese (esami preparto, i farmaci, il passeggino, la culla, i vestitini), doveva scattare il 1° gennaio, ma per ora nulla di fatto… ad oggi, infatti, del modulo per fare domanda non c’è nemmeno l’ombra.

A fine febbraio sull’home page dell’Inps era spuntata una prima circolare che definiva i requisiti per accedere al “bonus mamma domani”: cittadine italiane, comunitarie o extracomunitarie con permesso di soggiorno, residenti nel nostro Paese, ma senza alcuna indicazione in merito alla soglia di reddito.

Come fanno sapere gli operatori del call center Inps, che in questi giorni sono presi d’assalto, quando la procedura sarà disponibile arriveranno un fiume di richieste e ci vorranno circa 60 giorni perché le prime vengano approvate. Qualche funzionario dell’Istituto di Previdenza aveva anche chiesto di poter accettare nel frattempo le domande cartacee, ma gli è stato impedito.

Una cosa è certa, serviranno almeno 3 mesi per rendere operativa la piattaforma online, ma c’è una nota positiva, perché la misura sarà retroattiva. Le mamme che sono entrate nell’ottavo mese di gravidanza o hanno partorito in questo primo trimestre dell’anno, ma non hanno potuto presentare richiesta non hanno perso i soldi.





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «News bimbi» e tag «, ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2017 Bravi Bimbi