Bravi Bimbi > News bimbi > Morbillo, triplicati i casi in Italia

Morbillo, triplicati i casi in Italia

Scritto da News Bimbi il 19 marzo 2017

morbillo

Il morbillo, che si credeva oramai debellato, torna a far paura in Italia. I casi, infatti, sono più che triplicati rispetto al 2016. Dall’inizio dell’anno, infatti, sono stati registrati più di 700 casi, con un incremento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, in cui si erano verificati 220 casi.

Le regioni più colpite dal morbillo sono il Lazio, la Lombardia, il Piemonte e la Toscana, nella fascia di età che va dai 15 ai 39 anni. Secondo il Ministero della Salute, il motivo di questo aumento vertiginoso dei casi di morbillo nel nostro Paese è da ricercare nel calo delle vaccinazioni (per altro gratuite).

Molti genitori, infatti, spinti anche dalle informazioni (o sarebbe meglio dire disinformazioni ndr) sulla rete hanno dimenticato che il morbillo, oltre a essere una malattia altamente contagiosa, può essere mortale, soprattutto per le complicazioni che possono sopraggiungere, dovute a superinfezioni batteriche come otite, diarrea, polmonite, ecc.

Contro il morbillo non esiste una cura specifica, si possono trattare soltanto i sintomi. Ecco, perché è così importante vaccinarsi per tempo. Si consiglia una prima dose del Mpr prima del 24esimo mese di vita, preferibilmente al 12-15esimo mese, con un richiamo verso 5-6 anni o 11-12 anni. E voi, cari mamme e papà, avete vaccinato i vostri figli?





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «News bimbi» e tag «, , , ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2017 Bravi Bimbi