Top

Succhi di frutta ai bambini?

1 luglio 2012 · scritto da

bambino che beve un succo di fruttaSucco di frutta ai bambini: sembrerebbe salutare, non è così? Eppure i succhi di frutta non danno ai nostri bimbi tutti i benefici che pensiamo.

Le organizzazioni sanitarie nel mondo, inclusa l’American Academy of Pediatrics e l’inglese  Food Standards Agency, raccomandano di non dare alcuna aggiunta di fluidi ai neonati prima dei 6 mesi d’età. Questo implica nessun succo di frutta NE’ acqua: il latte specifico (materno o artificiale) contiene tutto ciò di cui un neonato ha bisogno. Se dai del succo al tuo bambino prima dei sei mesi d’età, ti accorgerai che tenderà a riempirsi e consumare meno latte alla poppata, privandolo in parte di quelli che sono i veri elementi nutritivi dei quali necessita.

Anche in bambini più grandi, troppo succo di frutta non fa bene: consumarne troppo riempie lo stomaco, riducendo l’appetito per il pasto solido successivo. Questo implica un minor consumo di vitamine, grassi, proteine e minerali essenziali al suo corretto sviluppo.

Un altro punto da considerare è che il consumo eccessivo di succo può portare l’organismo ad assorbire meno carboidrati, fatto che può indurre un processo di malnutrizione.

I succhi di frutta sono anche responsabili di numerosi disturbi dei piccoli, quali carie e deterioramento dei dentini da latte, mal di pancia e diarrea.

La migliore opzione è offrire al tuo bambino un frutto intero: a livello nutrizionale è nettamente superiore al succo, inoltre contiene le fibre che quest’ultimo non ha. Quando il tuo bambino raggiunge un’età dove necessità un supplemento di liquidi, offrigli acqua! Molti genitori dicono che i loro bambini non accettano l’acqua, ma se non hanno ancora provato il sapore dolce del succo saranno più propensi a berla dal momento che non conoscono alternative!

Se sei ancora convinta di voler includere il succo di frutta nella sua dieta, assicurati che il prodotto sia adatto a un bambino.

Evita i succhi con nomi del tipo “bevanda alla frutta” o “cocktail di frutta”, perché composti da meno del 100% di succo di frutta a favore di altri additivi dolci e sapori chimici.

Qualsiasi succo destinato ai bambini dovrebbe essere pastorizzato: i prodotti che recano le scritte “succo per bambini” sono i più sicuri e non contengono solfati o zuccheri aggiunti.

Offri sempre il succo in un bicchiere o una tazza, mai dalla bottiglia. Questo serve a prevenire che gli zuccheri della frutta ristagnino nei denti del tuo bambino.

Infine, limita sempre l’apporto a 100-150g di succo al giorno, l’equivalente di un frutto e sufficiente per le sue necessità nutrizionali.








Leggi l'articolo precedente: « I Bimbi sono più felici nel...
Leggi l'articolo successivo: » Piccola grande mamma...


Lascia il tuo indirizzo email - Potrai sempre disiscriverti quando vuoi!

Rimarrai sempre informata su tutti gli aggiornamenti del sito. Gravidanza, storie di mamme e famiglia, crescita dei bambini...è molto utile! Provare per credere! :-)

Commenti a questo post

3 commenti a “Succhi di frutta ai bambini?”

  1. alberta ha scritto il 1 luglio 2012 alle ore 1:47 pm

    sapevo che non facevano bene ma…… che tristezza, ormai cosa si può mangiare o bere???

  2. barbapapa ha scritto il 1 luglio 2012 alle ore 6:19 pm

    Ma no Alberta, come tutto basta aggiungere una parola “con moderazione” :-D

  3. denia ha scritto il 2 luglio 2012 alle ore 9:26 am

    io adoro i succhi di frutta, da quando sono bambina, ma mangio anche tanta frutta fresca, diciamo che il succo lo bevo di più in estate , a kevin non piace molto, delle volte glielo propongo e lui mi risponde ” non voglio il succo mamma, ho sete voglio l acqua”, infatti beve solo acqua! meglio così allora!

Hai qualcosa da dire?





Bottom