Bravi Bimbi > Primi mesi > Come dare lo sciroppo ai bambini

Come dare lo sciroppo ai bambini

Scritto da barbamamma il 02 gennaio 2018

come dare lo sciroppo

Sciroppo, gocce, supposte… quasi tutte le neo mamme stanno veramente in ansia quando devono curare il loro piccolo per la prima volta. Gli farò male? Sarò capace? Avrò esagerato? E se gliene avessi dato troppo poco?

Come dare lo sciroppo

Guarda con attenzione la dose prescritta dal medico. Le dosi devono essere esatte. Non dovrai fidarti della tua memoria: è bene avere scritto sulla ricetta dose e durata della cura.

E’ piuttosto facile dare ai bambini lo sciroppo con una siringa (in vendita in farmacia), un contagocce o un ciuccio speciale per somministrare farmaci. Se preferisci, usa un cucchiaino: appoggialo sul labbro inferiore e lascia che il bambino ne succhi il contenuto.

Tieni ferme le braccia per evitare che sgomiti e ti faccia saltare via il cucchiaino dalle mani.

Un semplice trucco: non appena hai terminato di dargli lo sciroppo, mettigli il ciuccio. Così non sputerà il liquido e succhiando lo ingoierà tutto.

E se vomita?

Se vomita appena assunta la medicina ed espelle tutto o quasi, devi ripetere la dose, anche se sarebbe opportuno aspettare 15-30 minuti nel caso il bambino avesse ancora la nausea, per non scatenargli un altro episodio di vomito.

DA EVITARE
Non devi mescolare mai, e per nessun motivo, la medicina con il latte nel biberon, poichè è probabile che non lo beva tutto e quindi non assuma tutta la dose.
Inoltre, la presenza del latte nel tubo digerente modifica l’attività funzionale dello stomaco, intestino e secrezione biliare. Di conseguenza la biodisponibilità del farmaco che si somministra viene anch’essa sensibilmente alterata, aumentando oppure diminuendo la sua attività terapeutica.
Quindi, sarebbe ideale dare le medicine al tuo piccolino due ore dopo l’ultimo pasto e mezz’ora prima del successivo. Così avrà lo stomaco vuoto.
Ci sono però alcune eccezini a questa regola, come i farmaci che potrebbero irritare il tratto intestinale e che, quindi, andranno necessariamente assunti immeditamente prima o dopo i pasti.
Se hai dei dubbi parlane con il pediatra.

 





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Primi mesi» e tag «».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2018 Bravi Bimbi