Bravi Bimbi > Interviste a Siti Amici > Bambini a Bergamo

Bambini a Bergamo

Scritto da barbapapa il 31 maggio 2010

bambini a bergamoCominciano già ad essere tanti i portali che cercano di raccogliere idee e informazioni per le famiglie. Un punto di incontro, un punto di aiuto. Fa sorridere però che siano iniziative di privati che le portano avanti con coraggio e, quasi sempre, senza alcun sostegno da parte dei Comuni.
Ne parliamo con Luca, webmaster di Bambini a Bergamo.

Ciao Luca, credo di averti già “incontrato” in un’altra occasione… mi sbaglio? 🙂

Eheheh, sai che ho anche io la stessa impressione? 🙂

Quando è nato Bambiniabergamo?

Nella mia testa almeno 1 anno e mezzo fa, mi frullava in testa da tempo l’idea di creare un portale per le famiglie bergamasche ma poi per via di diverse vicissitudini nella realtà pratica ha visto la luce a luglio dello scorso anno.
Quindi non ha ancora 1 anno di vita.

Lo segui da solo o ci sono degli altri “collaboratori”? Che tipo di contributi apportano?

Al momento sono solo nel gestire la creazione dei post e la pubblicazione sul portale.
Ho un paio di mamme che mi segnalano qualche notizia interessante, però oltre a questo aiuto faccio tutto da solo.
Ho richiesto più volte agli iscritti alla newsletter settimanale gratuita se qualcuno/a era disponibile a dare una mano, anche solo a fare da sentinella per raccogliere informazioni su eventi organizzati nei paesi di residenza ma… per ora con scarsi risultati.

A chi si rivolge questo sito?

Il portale si rivolge ai genitori di Bergamo città e provincia che hanno bambini dagli 0 ai 14-16 anni.
L’idea che mi ha spinto a creare questo portale è stata quella di aggregare in un unico posto tutte quelle informazioni che riguardano i bambini e le loro famiglie, come eventi, manifestazioni, corsi, appuntamenti in biblioteca, ecc…

Vi/ti sta dando delle soddisfazioni?

Sì, parecchie soddisfazioni, sia in termine numerici che in termini di riscontri da parte dei lettori.
In termini numerici, il portale riceve in media circa 200 visite giornaliere uniche, con punte anche di 500-600, mentre i riscontri da parte dei lettori con commenti ed email sia sul sito che su Facebook fanno sempre molto piacere perché mi fanno capire che ci sono diversi lettori che tornano giornalmente sul sito e leggono quello che viene pubblicato.
E qualche volta mi danno anche qualche dritta.

Sul sito ci sono tante sezioni con contenuti che devono essere aggiornati di frequente… non è un grandissimo lavoro/sforzo?

Hai visto bene, lo sforzo è enorme e difatti sono sempre disponibile ad aprire le porte a chi mi voglia aiutare.
Alcune sezioni sono state un po’ lasciate andare perché umanamente non posso star dietro a tutto, visto che ho pure un lavoro ed una famiglia da seguire, in primis.
Ho per la testa altre idee per arricchire il portale ma… finchè non trovo qualcuno che mi aiuti, resteranno chiuse nel cassetto.

C’è qualche tipo di gemellaggio con Milanoperibambini? Grossomodo l’idea mi sembra la stessa e tempo fa abbiamo intervistato anche loro.

Conosco molto bene Marcella di Milanoperibambini.it perché facciamo parte di un network che si chiama Time4Kids (www.time4kids.it) dove sono raggruppato portali simili ai nostri per altre città italiane: Torino, Brescia, Lodi, Crema, Brindisi, Cagliari, Roma, ecc…
L’idea è quella di dare un respiro nazionale ai nostri portali per non rimanere racchiusi nei confini delle nostre città, come in una roccaforte, ma di creare un network molto più esteso che porti anche a collaborazioni importanti per fornire un servizio sempre più completo ai nostri lettori.

Pensi che il comune di Bergamo stia facendo abbastanza per le famiglie e i bambini?

Mah, qui ci sarebbe da scrivere un papiro e non è mia intenzione farlo.
Il Comune di Bergamo e tutti i comuni dei paesi della provincia fanno qualcosa, in questo anno di “lavoro” di ricerca di informazioni ho trovato numerose iniziative interessanti, ma decisamente potrebbero fare di più.
Nei mesi scorsi ho cercato di mettermi in contatto con Comune e Provincia di Bergamo per creare una sorta di collaborazione, per proporre loro uno scambio di informazioni da pubblicare sul portale ma ho sempre trovato le porte chiuse.
Se questo è il segnale che danno per quel che riguarda l’attenzione alle famiglie con bambini…

Quali sono i servizi che pensi siano da migliorare nella tua città?

Premetto che vivo in un paese a pochissimi chilometri dal centro città, ma da quel che vedo mi sento tranquillamente di dire che Bergamo non è una città a misura di bambino, nè tantomeno di famiglia.
Mancano i luoghi dove poter far giocare i propri bimbi in tranquillità poiché i parchi cittadini non mi sembrano tutti all’altezza, manca un centro città che si possa definire a misura di bambino, mancano le strade da percorrere in bicicletta o a piedi in tutta sicurezza con i propri figli.
Non è tutto da bocciare perché vi sono molti spazi di aggregazione validi e tante ottime iniziative, ma a mio avviso si può e si deve fare di più.

Gli utenti del sito interagiscono? Cosa ti viene chiesto più spesso?

Come ho già detto ricevo email con commenti, qualcuno commenta anche sulla pagina Facebook o direttamente sul portale, anche se mi aspettavo un grado di partecipazione più ampio.
Quello che mi viene chiesto più spesso sono informazioni su corsi particolari come di tiro con l’arco, di inglese per bambini piccoli, o di arti marziali.
Qualcuno mi ha anche chiesto lavoro ma… purtroppo fin lì non arrivo, allora ho creato una pagina-bacheca dove chi lo desidera può mettere il proprio annuncio di ricerca e/o offerta lavoro nell’ambito “bambini” (babysitteraggio, campi estivi, doposcuola, ecc…).

Credi che un sito come bambiniabergamo possa essere utile alle famiglie? (la risposta, temo, sia scontata! 🙂 )

Io lo spero!!!

Il tuo motto?

Bisogna sempre fare progetti per il futuro, guai a fermarsi.

Qual è stato l’evento, ad oggi, organizzato dalla/nella tua città che ti ha fatto esclamare un bel “Ci voleva!” ?

La fiera annuale Lilliput secondo me è un ottima iniziativa, peccato avvenga una sola volta all’anno.
Mi piacerebbe invece vedere più eventi per bambini organizzati in biblioteca, l’ideale sarebbe che le biblioteche si consorziassero nel creare un calendario di iniziative su base annuale.

Dammi un consiglio: vengo in visita a Bergamo. Ho una figlia di 3 anni. Cosa posso fare perché si diverta? C’è una qualche parchetto bene attrezzato o delle strutture pensate per i più piccoli?

Ci sono, ci sono, le puoi trovare in Bergamo città come in provincia.
Il mio consiglio comunque è quello di andare in Bergamo Alta e farla giocare sui prati che stanno sulle mura venete, a mio avviso un luogo incantevole (ma son di parte, io adoro Bergamo alta).
Altrimenti puoi portarla al Parco delle Cornelle di Valbrembo, o a fare una camminata semplice ed adatta anche ai bambini su uno dei tanti sentieri di montagna che abbiamo nelle nostre valli.
Oppure ancora abbiamo anche un lago e mezzo da visitare… insomma, qualcosa da fare si trova!

E’ vero che spesso ricevete mail in redazione di mamme e papà che vi  chiedono di fare di tutto per divertire i loro bravibimbi.it?

Verissimo!!! 😀

Il sito: www.bambiniabergamo.it





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Interviste a Siti Amici» e tag «, , , ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2017 Bravi Bimbi