Ormai da qualche settimana Rebecca cammina da sola. Credo che il merito sia sempre e tutto solo dell’asilo dove, lo spirito d’osservazione ed emulazione, l’hanno spinta a mettersi in gioco. Era tempo che stava sempre in piedi attaccata alle cose. Raramente faceva qualche tentativo, perlopiù si spostava camminando “a granchio” sempre lungo le superfici (il bordo del divano ad esempio, o le pareti di casa).

Poi una sera ha fatto qualche passo cadendo sul sedere subito dopo. Credo che la prima ad accorgersene forse è stata proprio la Barbamamma: “Corri!!! Vieni a vedere! Non ci credo! Ha camminato!!”.

Camminare, che bella parola, senti come suona bene! 🙂

Ora gironzola per casa ed è uno spasso. Tenerissima quando mi afferra l’indice della mano e andiamo in giro “insieme”, come se fossimo mano nella mano. E’ più indipendente e credo che questo la gratifichi in modo esagerato: finalmente può “correre” di qua e di là e anche all’asilo ormai gioca come una disperata. Questa tappa è stata davvero fondamentale.

Ecco un piccolo video girato nei primi giorni in cui cominciava a capire come funzionava il tutto 🙂