Diciamolo: tutti gli anni è la stessa storia.

In ogni stagione ci lamentiamo sempre: se è inverno fa troppo freddo, nevica, non c’è abbastanza luce, le giornate sono corte, bisogna indossare troppi vestiti…. se è estate invece le cose vanno all’opposto: fa troppo caldo, si suda, senti che umidità, che palle l’aria condizionata.
L’autunno è il periodo delle piogge quello che segna la fine dell’estate ed è già triste così.

Ma la primavera… la primavera è davvero cool. E’ o non è la stagione migliore di tutto l’anno? La natura si risveglia, il sole torna a baciarci, le giornate si allungano e… finalmente si può stare fuori, all’aria aperta.

Dio benedica la primavera.

Vediamo se in rete trovo una poesia o una filastrocca sulla primavera.

Ah, sì, eccola:

Filastrocca di primavera
più lungo è il giorno, più dolce la sera.
Domani forse tra l’erbetta
spunterà la prima violetta.

O prima viola fresca e nuova
beato il primo che ti trova,
il tuo profumo gli dirà,
la primavera è giunta, è qua.

Gli altri signori non lo sanno
e ancora in inverno si crederanno:
magari persone di riguardo,
ma il loro calendario va in ritardo.

E’ di Gianni Rodari, quanto la sapeva lunga! 😀

Sono tutto euforico perchè questo weekend ce lo siamo proprio goduto. In compagnia di una compagna di classe, nostra figlia è stata sempre fuori.

A giocare con i cani, a pulire il cavallo della vicina, a fare amicizia con un ghiro ciccione,

all’avventura nei boschi dietro casa. Hanno anche spostato un tavolo al sole per fare i compiti all’aperto.

Grandissima primavera, daje tutta.