saltare come un clown davanti a lei, oppure la mamma tira fuori un giochino qualsiasi e lei riapre la bocca, meccanicamente, dimenticandosi che aveva deciso di non mangiare più.

Sta gattonando verso lidi poco sicuri? Basta fare del rumore con qualsiasi cosa, con un giornale, sbattendo due pezzettini di lego tra di loro. Fa marcia indietro e corre a controllare cosa stia succedendo.

Sta per piangere perchè non ha voglia che gli cambiamo il pannolino? Basta soffiarle in faccia, farle il solletico che tutto passa.

Dà, poverina, fastidio al papà che scrive al computer? Si attacca alla sua gamba come un koala? E’ sufficiente tirare una bottiglia di plastica nell’angolo opposto della stanza che lei si precipita a raccoglierla. Mollando la presa.

E potrei continuare con tanti altri esempi. Povera gioia mia, cosa ti tocca subire da questi due orchi cattivi e beffardi! 🙂