Subito dopo Capodanno siamo partiti per la nostra “abituale” settimana bianca. Un rituale al quale sono stato abituato fin da piccolissimo e che vorrei  “tramandare” 🙂
L’anno scorso siamo andati in Piemonte, sperimentando il super accogliente Hotel Miramonti; quest’anno ci siamo messi in macchina per un paio d’ore alla volta della Svizzera con meta l’Hotel Muchetta.

Ci piace scoprire posti sempre nuovi e andare alla “caccia” di strutture pensate per le famiglie e i bambini.
E abbiamo fatto centro 🙂

Ci siamo divertiti sia noi che Rebecca. L’albergo è andato oltre le nostre aspettative, abbiamo trovato un sacco di servizi dedicati ai più piccoli (vedi il post: “Il Kinder Hotel Muchetta”), il tempo è stato abbastanza dalla nostra parte e il comprensorio sciistico di Davos è formidabile.

La giornata tipo?

Sveglia alle 8.30 e colazione con brioche alla nutella, yogurt, uova, formaggi e succhi; alle 9 circa lasciavamo Rebecca, insieme ad altri bimbi coetanei dell’albergo, in uno spazio giochi sotto la supervisione di due baby sitter.
Per le 10.30 eravamo in funivia tutti belli imbacuccati con le nostre tavole da snow in mano.
Rientro verso le 15 e con Rebecca in costume…tutti in piscina a giocare!
Alle 18 in camera poi ancora nella sala dei giochi al quarto piano e quindi intorno al tavolo per la cena.
A questo “menu” potremmo aggiungere alcune varianti come: sauna e bagno turco, massaggi, passeggiate nei boschi innevati, corse con lo slittino in notturna con le fiaccole (in questo caso, secondo me, Rebecca avrà pensato che i suoi genitori sono dei pazzi! – vedi il video: “Slittino in notturna a Wiesen“), shopping senza meta nella città di Davos (vabbè, anche se non abbiamo comprato nulla non fa niente!), contest di snowboard emozionante (vedi video: “Un bel giro nel pipe di Davos, chi sarà il Barbapapà?) e sano relax.

Punti critici? Pochi ad essere sinceri, la nostra Rebecca è sempre stata bravissima e, gioia di mamma e papà, sta crescendo a vista d’occhio. Interagisce molto di più, parlotta, fa la timida o piange come una bella principessa quando qualche altro bimbo è un po’ troppo aggressivo.

Non abbiamo mangiato benissimo ma forse solo perchè noi “italiani” siamo un filo troppo esigenti. E il caffè…ma perchè è sempre così difficile trovarlo come nel nostro bel Paese? 🙂