Bravi Bimbi > I Diari delle mamme > Diari in archivio 2009 > Il diario di Lory > Due mesi e 21 giorni Alessia e l’ecografia alle anche…

Due mesi e 21 giorni Alessia e l’ecografia alle anche…

Scritto da Lory il 19 novembre 2008

Lunedì ho portato la piccola Alessia a fare l’ecografia di controllo per le anche; dopo una mezz’oretta di attesa ecco che il dottore ci chiama.

Un dottore molto gentile ci ha accolte nello studio e si è occupato della piccola cercando di metterla a suo agio prima di procedere all’esame.

Vi metto un articolo che spiega bene l’esame visto che tutti i bimbi devono farlo!!!

L’ecografia delle anche è un esame strumentale che serve a valutare la conformazione delle strutture ossee ed articolari dell’anca e ad evidenziare gli eventuali segni preclinici di "displasia congenita dell’anca", patologia che, non trattata, tende ad evolvere in prelussazione e successiva lussazione della testa del femore dalla cavità acetabolare del bacino, con conseguente asimmetria nella lunghezza degli arti e relativa zoppia grave. Poiché la sintomatologia clinica si manifesta al momento dell’acquisizione della deambulazione, quando le strutture osteoarticolari hanno acquisito una stabilità definitiva nei rapporti reciproci, la diagnosi clinica risulta tardiva con conseguente frequente fallimento delle terapie, spesso anche di quelle chirurgiche. Pertanto è necessaria una diagnosi preclinica, strumentale.

È ormai da tutti accettato che il miglior metodo diagnostico sia rappresentato dall’ecografia dell’articolazione femoro-acetabolare secondo Graf (N.d.R.: dal nome del medico austriaco Reinhard Graf che una decina di anni orsono introdusse l’uso degli ultrasuoni nello studio delle anche dei lattanti), da noi e da molti praticata come screening di massa su tutta la popolazione infantile all’età compresa tra un mese e mezzo e massimo tre mesi, così da identificare e trattare precocemente i quadri preclinici in tutta la corte di popolazione infantile, al fine di eradicare completamente la malattia conclamata.

L’esame è innocuo e ripetibile con facilità e velocità ma, come tutte le ecografie, da eseguire solo da personale esperto ed altamente specializzato nella tecnica. Consiste nell’osservazione e descrizione della cavità acetabolare (dove si articola la testa del femore), del ciglio osseo (il bordo osseo dell’articolazione), del ciglio cartilagineo (il bordo della cartilagine articolare) così da valutare i piccoli segni precedenti ad un eventuale scivolamento della testa del femore al di fuori dalla normale posizione articolare (come appunto è decritto nel referto sottopostoci del richiedente). Descrizione che è estremamente standardizzata nelle caratteristiche da valutare (non per niente l’autore, Graf, è di chiare origini teutoniche).

Per maggior sicurezza e standardizzazione dell’esame, la diagnosi che un operatore esperto fa a colpo d’occhio per le caratteristiche descritte precedentemente, viene confermata da una misurazione geometrica del valore di due angoli "Alfa" e "Beta" che derivano dall’incrocio di alcuni assi passanti per punti di repere ben precisi, funzione della conformazione dell’articolazione e dei rapporti delle strutture articolari tra loro.

Dalla descrizione e dalla misura degli angoli si ricava un inquadramento in classi ben definite come gravità, prognosi e terapia che, nel caso specifico di 1A e 1B (quelle descritte nella domanda), rappresentano le due categorie di anche completamente mature e per le quali non necessita più alcun controllo in quanto non svilupperanno sicuramente displasia o lussazione delle anche. Insomma il richiedente potrà essere certo che, se l’esame è stato eseguito, come pare, da un operatore esperto della materia, è stata esclusa la possibilità che il paziente esaminato presenti successivamente displasia o lussazione delle anche.

Alessia è stata bravissima è stata ferma e non ha detto nulla. Per quanto riguarda l’anca destra il dottore è stato felice di vedere che è quasi perfetta mentre la sinistra diciamo che denota qualche imperfezione…. peccato… stava andando tutto così bene…

Ora è presto per preoccuparsi, fra un mese Alessia si dovrà sottoporre ad un altra ecografia di controllo… nel frattempo noi genitori ci dobbiamo preoccupare di metterle il doppio pannolone e di tenerle le gambe il più possibile aperte in modo da cercare di correggere questo "difettto" .

Adesso vi mando qualche foto della piccola che comunque cresce bene… ed è sempre più bella, inoltre comincia a fare dei discorsoni….fa morire dal ridere!!!

Un bacione da Lory e Alessia





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Il diario di Lory».

Commenti

7 commenti a “Due mesi e 21 giorni Alessia e l’ecografia alle anche…

  1. Mamma mia che bella patatina!
    A noi con l’anca è andato tutto liscio. Ho un amico che invece sua figlia aveva la tua stessa “imperfezione” ma in poco tempo si è corretta quindi…c’è solo da aspettare (detto che non è assolutamente un grave problema) W Alessia!

  2. Hai visto che spettacolo!!! si in effetti non siamo preoccupati anche perchè non è un grosso problema.. però si spera che vada sempre tutto bene! però siamo feliciccimi e orgogliosissimi!!

  3. Hai visto che spettacolo!!! si in effetti non siamo preoccupati anche perchè non è un grosso problema.. però si spera che vada sempre tutto bene! però siamo felicissimi e orgogliosissimi!!

  4. è sempre più bella!!! brava Alessia!!!
    Marco ha fatto anche lui 2 eco, la prima ad un mese e mezzo e la 2 verso i 4 mesi.
    io avevo messo il divaricatore da piccolina e siccome dicono che è possibile che si ripresenti nei figli, gli hanno fatto la visita molto presto. però per fortuna era tutto a posto, non ancora mature, ma alla 2 visita erano ok.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2018 Bravi Bimbi