Bravi Bimbi > I Diari delle mamme > Diari in archivio 2009 > Il diario di Mea > le cellule staminali: auguri e sfogo

le cellule staminali: auguri e sfogo

Scritto da Mea il 06 Marzo 2013

Si dice sempre: chi non ci passa non può capire. Con questo non si vuole augurare il male a nessuno. E invece io oggi, che per FORTUNA non ci sono passata, il MALE lo voglio augurare a qualcuno. Voglio augurare il male a chi ha il potere e il dovere di decidere sulle CELLULE STAMINALI e invece non si sa perchè o per come, ancora non ha deciso, ancora dopo QUATTRO ANNI, ancora non sa dirci se effettivamente queste nuove cure fanno male. Però è anche vero che da molto più di quattro anni, ci sono famiglie con bambini malati che SOFFRONO, che invece da queste cure trovano SOLLIEVO e un minimo di miglioramento e, attenzione per minimo non intendo un CAZZO ma intendo MOLTO!!!! E lo Stato cosa fa????? Dopo QUATTRO ANNI….un CAZZO!!! E dice a queste persone di tornare a casa con i loro figli e di continuare a nutrirli con le flebo e di continuare a spingergli la carrozzina e di constinuare a cambiargli il pannolino e di continuare a non sentire la loro voce….e mi raccomando care famiglie fate tutto questo senza lamentarvi…perchè a quello ci pensano già i vostri figli…..
E allora si….IO OGGI AUGURO IL MALE A CHI PUò SCEGLIERE DI AIUTARE QUESTE PERSONE E NON LO FA, ALLA BUROCRAZIA, ALL’ATTESA, A CHI HA POTERE E NON FA….UN CAZZO!!!!!!!





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Il diario di Mea» e tag «».

Commenti

5 commenti a “le cellule staminali: auguri e sfogo

  1. Ciao Barbapapa,
    grazie per aver pubblicato il mio sfogo anche perchè ho usato termini poco “educati”.
    In questo sfogo faccio riferimento al caso della piccola Sofia, che fino a 2 anni era una bambina come la mia, come la tua…e poi una terribile malattia la sta rendendo immobile…cieca…e con la cura di inziezioni di cellule staminali stava avendo dei piccoli miglioramenti che per la famiglia non erano altro che una luce infondo al tunnel…ma lo stato ha bloccato queste cure perchè vuole vederci chiaro e capirne la natura. Quindi la piccola Sofia sta peggiorando ma non giorno dopo giorno, ma ora dopo ora….e i genitori aspettano….aspettano che i controlli su queste cure finiscano e possano sapere se possono continuare a salvare loro figlia o aspettare la fine…..Ne ha parlato la trasmissione Le Iene di domenica scorsa e non ho potuto fare a meno di venire qui e sfogarmi.
    Grazie ancora e scusa per la maleducazione!

  2. L’ho visto anch’io e volevo addirittura scrivere ai genitori. Sono stata colpita dalla loro storia ma soprattutto dal loro coraggio e dalla loro forza di andare avanti. Dicevamo prima alla solita pausa caffè, che ti viene la forza !!!
    Io aggiungerei un bel ‘par de palle’ !!!!!tutti dovremmo provare a metterci nei loro panni e speriamo che il passaparola e i media riescano a fare qualcosa.
    ….intanto per ora un forte abbraccio ai genitori

  3. Speriamo bene, da qualche giorno gira una petizione su facebook per aiutare questa piccola bimba. Le staminali sembrano davvero una risorse utile, speriamo che la nostra Sanità, se ne occupi in maniera seria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi