con un medico che a dir bravo e poco;  certo il lavoro lo si deve fare in primis con noi stesse, ma vuol dire anche come ti istradano nelle soluzioni ai tuoi problemi. beh devo dire che anche solo scrivervi mi fa stare un pò meglio, sarà anche perchè stasera il mio malessere lo sento in forma leggera, non come ieri che non avrei mai trovato la forza di scrivere. in quei momenti bui mi sento cosi sola, mi sembra che non ci possa essere mai l’alba di un giorno nuovo magari con il sole, penso di non potermi rialzare mai, ed è una sensazione orribile, quando poi ti trovi sola di sera fino a notte innoltrata senza la tua metà (che e andato a lavorare) e con il pancione che magari ti fa avere un sonno molto frazionato, gli stati d’animo peggiorano il tuo umore, tanto che vorresti solo piangere stando nel letto e dormire, se non morire, per non sentire più nessuna emozione! sono egoista a pensarla così con una vita che sta nascendo e un’altra di 9 anni e mezzo, ma la "malattia" non e cosi facile da controllare!

la mia paura piu grande è di non saper affrontare il dopo parto con la piccola a casa, sopratutto quando mi ritroverò sola con lei! ho paura di farle del male e di farmi del male, siccome con il primo genito ho avuto grandi difficoltà a gestire il dopo parto,nel senso che mi è scatenata la depressione in maniera impressionante, che non me lo sono goduto per niente, oggi me ne dispiaccio, percio ho deciso che alla prima avvisaglia, passato il periodo fisiologico della depressione post partum, se  continuo a stare male anche se allatto, smetto di allattare e ricomincio a prendere gli ansiolitici, tanto perche torturarsi? concludo qui il mio messaggio nella speranza  che da qualche parte della rete qualcuna mi possa capire! un bacio a tutte e un augurio di tanta serenità.