Verso mezzanotte cominciano doloretti simil mestruali….vado in bagno ed eccolo lì, il famoso tappo, torno in camera e nel buio  della notte dico

– amore ho perso il tappo –  non ricevendo risposta salgo sul letto e scuoto leggermente mio marito – tesoro ho perso il tappo – e come una voce dall’oltretomba

– e…non ti preoccupare domani lo cerchiamo !!! –  ma perchè non legge tutti quei libri e giornali di cui mi tempesto il cervello!!!!  torno a letto…i dolori sono sopportabilissimi ma ogni mezz’ora….ad un certo punto sento le mutandine umide

– amore, forse ho rotto le acque! – sussurrò nella notte, con gli occhi chiusi lo vedo allungare le braccia e annaspare toccando il materasso

-ma quì è tutto asciutto!!!!- e torna a dormire…aspetto ancora i dolori continuano…vado in bagno e perdo un pò di sangue

-amore andiamo all’ospedale….-

-altri cinque minuti, tanto ci rimandano a casa –

mi alzo chiamo mia madre le dico di fare con comodo tanto mio marito dorme ancora…..faccio una doccia, si prepara il caffè….ritorno in camera

-amore ho le contrazioni- non risponde, mi metto a ridere…sono l’unica moglie che deve convincere il marito ad andare in ospedale -AMOOOOORE! ho le contrazioni!!!!!!-

lui apre gli occhi mi guarda un attimo – si certo con questa faccia!!!!! non dovresti ridere…..- dice poco convinto

Insomma riesco a convincerlo, si va all’ospedale….sabato sera a riccione…il traffico è incredibile, arriviamo dopo un’ora….tracciato….niente dilatazione, si torna a casa

-te l’avevo detto !- tra uno sbadiglio e l’altro mio marito………………..

SCUSATE LA BIMBA MI RECLAMA…CONTINUERò AL PROSSIMO SONNELLINO….