come si può amare di più? ora lo so……ti lascio libera di decidere, la mamma è sempre quì, è confusa dalle tue capriole ma non ti costringerà a fare niente….niente che anche tu non voglia, niente spinte, niente manovre, niente posizioni strane, solo la libertà di scegliere.

non è così che si diventa delle buone madri? accompagnando i figli, guardandoli sbagliare a volte ed essere lì per tendere una mano se chiedono aiuto, non sapevo si cominciasse così presto….

e quando tutto sembra contro di te….quando sei al supermercato stremata e nessuno ti fa passare avanti, quando sei in una sala d’attesa e tutti guardano il pancione ma nessuno si alza per farti posto, quando tutti ti dicono che il parto sarà terribile che loro hanno sofferto immensamente, che sono uscite peste e nere, ricucite e doloranti,

quando anche allacciarti le scarpe e dormire due ore di fila ti sembra un sogno, ecco che lo incontri

lo sguardo comprensivo di una madre….una commessa, un passante, ti guarda il pancione con nostalgia, ricorda quando è stato il suo momento alza gli occhi e ti sorride, la mano di tuo marito che stringe la tua quando ti vede con lo sguardo perso nel vuoto….allora capisci quanta forza hai dentro, sai che ce la farai……e ti dici manca poco e ti avrò tra le mie braccia

piccola Isabelle, ti aspettiamo io e papà….spero solo di non fare troppi errori, spero che quando mi dirai (adolescente impazzita) che mi odi, non lo penserai davvero…..ti vogliamo bene