E persino Adriano aveva più o meno contribuito alla preparazione di un lavoretto al nido:o se non proprio contribuito, almno aveva afferrato il concetto di:”è un regalo per papà”.
Così ho potuto gustarmi il momento in cui l’orgoglio di genitore trionfa, in cui ci sente unici e importanti,in cui ci si sente proprio sciogliere qualcosa dentro, e pensi che quel lavoretto stropicciato, quella torta un pò bassa e mal lievitata sone le cose migliori che hai visto e assaggiato mai!
Friedrich Von Schiller ha scritto una volta:”non sono la carne e il sangue, ma il CUORE a fare di noi dei padri e dei figli”.
IL RITRATTO DI PAPA' FATTO DA FRANCESCO
IL LAVORETTO "DI ADRIANO"
LA LETTERA DI SARA