, tutto il personale era in maschera, le scenografie inquietanti, le musiche di sottofondo in tema… I bambini si sono divertiti da morire. Il 31 ottobre poi siamo partiti per Venezia. Io e Paolo l’avevamo già vista. I bambini no. A Venezia abbiamo trovato un tempo meraviglioso. L’abbiamo girata tutta in lungo ed in largo. Ilaria è stata fantastica. Ha camminato a piedi tutto il tempo senza protestare minimamente (ha solo 2 anni e mezzo!!!!). Ha dormito una mezz’oretta in braccio… e si è ricaricata! La sera in albergo purtroppo è caduta… Si è arrampicata su una sediolina in plastica perché voleva lavarsi le mani da sola. La sedia, leggerissima, si è capovolta, e lei ha battuto la bocca contro il lavandino. Sangue ovunque. Ci siamo spaventati non poco. Acqua fredda e zucchero abbiamo individuato una piccola ferita sul labbro superiore. Niente di importante fortunatamente. I dentini erano tutti lì! Al ristorante chiamavamo Ilaria “Alba Parietti”. Aveva le labbra che parevano siliconate! Il giorno successivo siamo andati a Murano, per assistere alla lavorazione del vetro, abbiamo acquistato un po’ di oggetti e poi … tutti in auto! Si torna a casa. Viaggio tranquillo. Siamo stati bene, davvero ci voleva! Tra di noi è regnata l’armonia, i bambini sono stati tranquilli e si sono goduti al massimo la magnifica vacanza.