– Una sera, prima di dormire, dopo avergli chiesto se volesse bene a mamma e papà (e nonni e tutti quelli che fan parte della famiglia…normalmente, risponde solo con un sì), senza chiedergli altro, ha detto spontaneamente: “ene papà, ene mamma!”, che vuol dire che vuole bene a papà ed a mamma!!! 😀
– Conosce sette colori (se gli mostriamo i pennarelli con cui gli abbiamo insegnato, che sono, appunto sette);
– Inizia a fare piccole frasi di senso compiuto, di tre parole, come: “Ia sciuga Tottet”, che vuol dire “Elia asciuga Foster” (il cane dei miei, che era bagnato di pioggia; mentre diceva questo, lo rincorreva con un’asciugamano, gridando “Totteeeet!!!”) e anche “Ia cacca no”, che vuol dire “Elia non ha fatto la cacca”…

Il mio ometto, sembra un divo di Hollywood!

GIORGIO
– Il 23 maggio ha tagliato il primo dentino, l’8 giugno il secondo!
– La lallazione si articola di altre sillabe oltre al “ba”, come “ma”; adesso, sembra chiamare Mamma, perché le ripete guardandomi! So che non è detto che mi sappia già chiamare (è ancora così piccolo!), ma fa sempre una bella impressione vedere un faccino piccolo così, che, con gli occhi nei tuoi, ti dice ” Mammammammammammamma…!!!!!!!!!!!!!”
– Quando non sei pronto a dargli il suo boccone, ti grida dietro!!!
– Ultima cosa, ma non per importanza…: FA DA UN MESE LA CACCA NEL VASINO!!! Memorabile davvero!!!

Giorgio diventa grande!!!

Ecco, questo è più o meno tutto ciò che mi ricordo…poi, magari, aggiorno ancora 😉
Un abbraccio a tutti!