il 2° figlio sia un diavoletto della Tazmania reincarnato e io finisco al manicomio, come si suol dire.

Ma poi capita l’imprevisto…per colpa di una lunga cura con gli antibiotici, il ciclo sballa e ora potrei essere incinta col primo bimbo che ha ancora appena 1 anno.

Ancora non so nulla di preciso, ma ogni giorno ho sentimenti contrapposti. Tre giorni fa’, dopo aver avuto delle perdite a spotting, mi era venuto da piangere pensando che mi arrivasse il ciclo, mi dispiaceva e mi era tornato in mente l’aborto di 2 anni fa’. Ma poi si è bloccato tutto.
E ieri ero in panico: se davvero sono incinta cosa faccio? Non riesco nemmeno a gestirmi con 1 solo bambino! Ehm, sì, più il lavoro, la nonna di 91 anni che vive con me, 5 cani, 1 fratello disabile, 2 genitori immaturi e il marito sempre via per lavoro…quindi “solo” si fa per dire”.

Stanotte non ho quasi dormito tra i mille pensieri e 2 incubi atroci su figlie piccole che uccidevano i genitori (mangiato pesante ieri sera…). Mi sveglio stanca e angosciata, poi stamane altre perdite spotting e intanto sono a 3 giorni di ritardo. Ma sono talmente stanca e assonnata, complice anche il baby coi premolari in arrivo, che non so nemmeno cosa provo. Mi sento della serie: il test aspetto a farlo, finchè non so la risposta, non dico nulla e non vado in panico.

Sono complicata, paranoica e con sbalzi d’umore assurdi? Anche di più. In certi momenti mi piacerebbe avere un secondo figlio non troppo distante dal primo, in modo che possano crescere insieme e anche per non andare io troppo in là con gli anni, ma poi concretamente mi chiedo se ce la farei davvero visto che la nostra attuale situazione è già molto critica a livello di gestione. Mi sento molto confusa, cosa che non è da me che tendo a programmare tutto con largo anticipo. Ma ormai quel che è fatto è fatto, non resta che aspettare e vedere cosa accadrà!

Che situazione strana…