(e succhiava…)e poi al mattino per colazione!quindi un bel po’!ho deciso di troncare la situazione nettamente da un giorno all’altro…e a parte lo smarrimento e i pianti del piccolo ho dovuto fare i conti con il mio seno che ha cominciato a gonfiarsi come se avessi una nuova montata lattea…aiuto!già è difficile il distacco emotivo se poi si aggiungono problemi tecnici…!così sono tornata sui miei passi e ho concesso al piccolo Filippo e al mio seno la poppata serale e poi nel giro di due settimane abbondanti ho tolto pure quella coccola!eh sì perchè alla sera , con le luci spente e la mia calma riesco ad addormentare il draghetto cantando la ninna nanna del chicco di caffè  e tante coccole.Durante la notte nelle ultime notti si sveglia una volta verso le 2…si calma con acqua e ciuccio e alla mattina rifiuta categoricamente il latte(con o senza zucchero, con o senza cacao, caldo o freddo….)e così vai di yogurt!chiaramente il rifiuto del biberon è da leggersi come  l’amputazione del nostro legame così intimo!ma non sono triste, lo vedo più grande, sono contenta per lui che sia riuscito  a superare questa grande prova!lui è sereno e sorridente  e se mi vede nuda mi acchiappa un seno con le sue manine ciompe e ride ride ride….!chissà cosa pensa!invece i miei ormoni mi rendono un po’ lunatica e con un umore altalenante….uffi….sarà il prossimo cambio di lavoro, saranno altri pensieri che ho per la testa ma che fatica….soprattutto con mio marito….non vedo l’ora di ritrovare un po’ di serenità….è capitato anche a voi nella fase di fine allattamento o siamo noi donne così sensibili e permalose..?….sono sicura che non è un ostacolo insuperabile….per le mamme poi niente è impossibile!!!