Bravi Bimbi > In Famiglia > Falli dormire bene: regole e rituali

Falli dormire bene: regole e rituali

Scritto da barbapapa il 08 Febbraio 2017

dormire bambini

Non in tutte le famiglie i papà e le mamme mettono in campo delle buone routine o delle regole.
Lo dicono i dati:

Fino a 2 anni, il 40% dei bambini dorme nel letto con i genitori. Il 40% guarda la TV o altro video prima di dormire, percentuale che sale al 65% fra i 3 e i 4 anni di età.

Spesso è il bimbo che decide come, dove e in quali orari dormire, senza che sia proposta dall’adulto alcuna regola (che poi si lamenta…).

Il 35-40% dei bambini compresi fra 1 e 14 anni non ha dormito a sufficienza.

Quali conseguenze se i bambini non dormono?

Comportamentali: aggressività, incapacità di controllo, ansia, stress.
Apprendimento: difficoltà di organizzazione, disattenzione, minor capacità di elaborazione e astrazione, ridotte performance scolastiche.
Fische: aumentato rischio di obesità e sovrappeso e minor coordinazione motoria.

Che cosa fare per farli dormire bene?

E’ importante che i genitori capiscano il valore delle routine, soprattutto quelle del sonno.
Ecco dei suggerimenti condivisi dai pedagoghi:

  • mettere il bimbo nel letto ancora sveglio;
  • instaurare il rito della buona nanna: igiene, pigiamino, canzoncina o storia. Ritmi certi, abitudini consolidate danno sicurezza a tutte le età!
  • programmare la notte come tempo buono dedicato al sonno in un ambiente tranquillo, evitare attività stressanti (videogiochi) bevande, cibi o quanto altro possa essere eccitante (anche la visione di un cartone animato prima di andare a letto non va bene – nemmeno su tablet).

Specialmente a fine giornata siamo tutti stanchi e irritabili. Noi adulti quanto loro bambini. Però bisogna sforzarsi per mettere in campo delle routine. I bambini devono andare a letto presto, preferibilmente entro le 21. Metterli davani alla televisione dopo cena o sdraiati nel letto con un tablet non è la soluzione.
L’abbiamo scritto: igiene (ci si lava i denti), pigiamino e a letto. A quel punto, meglio se a luce spenta, papà e/o mamma possono passare qualche minuto con loro, parlando della giornata o dei prossimi impegni. Punto e fine. Semplice? No, certo che no.





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «In Famiglia» e tag «, ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi