Bravi Bimbi > In Famiglia > Guida per il partner su baby blues e depressione post-partum

Guida per il partner su baby blues e depressione post-partum

Scritto da barbamamma il 20 Dicembre 2009

piangere

E’ molto facile che nei giorni subito dopo il parto la tua compagna sia SUPER emotiva e ci siano uno o due giorni in cui scoppia a piangere per qualsiasi motivo.

Il baby blues è un comune sbalzo di umori dopo la nascita del bambino. I sintomi di solito compaiono  3 o 4 giorni dopo il parto e possono durare parecchi giorni. Tra i sintomi possono esserci:

  • Sbalzi d’umore (un momento ride, il momento dopo piange).
  • Sensazione di lieve depressione.
  • Mancanza di concentrazione.
  • Perdita di appetito.
  • Insonnia.

Stai attendo a questi sintomi e cerca di sostenerla il più possibile. Ricordati che il suo corpo ha passato nove mesi faticosi e che gli ormoni sono ancora scatenati. Questi sintomi dovrebbero sparire nel giro di dieci giorni.

La depressione post-partum è la sorella maggiore del baby blues

La depressione post-partum è molto reale e non è una cosa di cui vergognarsi. Può colpire anche molti uomini, quindi è importante che tu sia a conoscenza dei segnali di allarme e dei sintomi. Si può curare con terapia e sostegno – quindi stai attento ai seguenti sintomi:

  • Sensazione di tristezza o picchi innaturali di buonumore.
  • Pianto e lacrime frequenti.
  • Sensazione di agitazione, ansia o irritabilità
  • Perdita di interesse nella vita o nel desiderio di fare qualunque cosa.
  • Perdita di appetito.
  • Disturbi del sonno.
  • Rapido aumento o diminuzione del peso corporeo.
  • Scarso interesse nei confronti del bambino.

La depressione post-partum può presentarsi in qualunque momento nei primi sei mesi dal parto. Se tu o la tua compagna mostrate questi sintomi, dovreste contattare il vostro medico. Affrontare la depressione post-partum può essere molto difficile e si raccomanda vivamente l’aiuto di un professionista.

Leggi anche: Depressione post-partum e Ipotiroidismo di mamma Luisa





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «In Famiglia» e tag «, , , , , , , ».

Commenti

Un commento a “Guida per il partner su baby blues e depressione post-partum

  1. ricordo con un velo di tristezza l’arrivo del piccolo a casa. non riuscivo a stare sola con il bambino,avevo bisogno sempre di qualcuno accanto.la mattina quando mio marito usciva per lavoro piangevo e lo pregavo di rimanere.
    avevo paura,paura di sbagliare.piangevo,mi ritenevo una cattiva mamma. vedevo accanto a me tutti felici di questa nascita e mi ritenevo inutile e cattiva.perchè tutti gioivano mentre io non riuscivo a tenere mio figlio in braccio,eppure dopo 5 anni di dolore e ricerca avevo finalmete tra le braccia mio figlio.
    la cosa brutta è che nessuno capisce il tuo stato,anche mio marito non si accorgeva di quanto io stessi male.chiamavo mia sorella in preda al panico e lei che aveva affrontato i miei stessi turbamenti mi diceva,passerà non preoccuparti.
    il tempo passava e le cose non miglioravano. finchè un giorno nessuno è venuto a casa,quel giorno nessuno poteva per impegni. e allora mio figlio mi ha sorriso,mio figlio mi ha sorriso e in un attimo tutto è passato. a tutte quelle donne che vivono questi momenti mi sento di dire che passerà,un giorno guarderete vostro figlio e lui vi sorriderà e capirete che poi come mamme non siete così inutili,vi accorgerete che quel fagottino è un amore grande e tutto passerà. la cosa importante e non avere vergogna,fatevi aiutare,piangete e tutto passerà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi