Bravi Bimbi > In Famiglia > Sicurezza stradale > Il seggiolino per auto

Il seggiolino per auto

Scritto da barbapapa il 11 Ottobre 2012

Il seggiolino per auto

Seggiolini e rialzi vanno utilizzati finchè il bambino non raggiunge 150 cm di altezza.

Il posto più sicuro dell’auto è il posteriore centrale (devi considerare infatti anche gli urti laterali).

Il sistema più adatto va scelto a seconda del peso del bambino.

Quando risulterà troppo stretto o quando la testa del piccolo supererà l’altezza dello schienale, il seggiolino andrà cambiato.

Si dovrà valutare attentamente se cambiare il seggiolino dopo un incidente anche se lieve, infatti lo stesso potrebbe essersi danneggiato e non assolvere piu’ alla sua funzione protettiva (un po’ come quando un casco da moto cade per terra: anche se non si vede, la sua funzione protettiva può essere compromessa).

Il seggiolino va fissato secondo le istruzioni e utilizzato serrando le cinture in modo che il piccolo non si possa autonomamente liberare.

Per il primo anno di età (si consiglia anche fino al quarto), il seggiolino assolve al meglio alla sua funzione, se posizionato al contrario rispetto al senso di marcia.

NUOVA NORMATIVA ECE R129
NOTA BENE: dal primo gennaio 2017 il bambino dovra viaggiare OBBLIGATORIAMENTE in senso contrario al senso di marcia fino ai 15 mesi di vita. Ricordati quindi di posizionare correttamente il suo seggiolino.

Lasciare le “cinturine” molli potrebbe arrecare piu’ danno che beneficio.

Le braccia di un essere umano non possono reggere un bambino in caso d’incidente: in braccio alla mamma e al papà non si è più sicuri…si muore!

Non risparmiate sulla sicurezza dei vostri bambini, valgono molto di più di un iphone!

Guarda il video: Sicurezza in auto, il seggiolino per bambini

 

in collaborazione con Panzeri Claudio, Ass.te della Polizia Stradaleclaudio panzeri polizia di stato





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Sicurezza stradale» e tag «, ».

Commenti

10 commenti a “Il seggiolino per auto

  1. Bellissimo video!
    Le storie che potrei raccontarvi sul non utlizzo dei seggiolini sono tantissime, le scuse che i genitori inventano, ancora di più. Di quest’ultima categoria ricordo il gettonatissimo “SONO APPENA PARTITO”, seguito a ruota dal “ABBIAMO POCHI CHILOMETRI DA FARE” e dal “MA LO CONVINCA LEI A LEGARSI, IO GLIELO DICO SEMPRE MA NON MI ASCOLTA”.
    Lascio a voi il commento sulla capacità di alcuni di fare i genitori…
    Riguardo alle storie invece potrei citare: i tre amichetti che non volevano essere separati ed il nonno sensibile alle richieste del nipote, li accompagna tutti e tre facendoli accomodare sul sedile anteriore…zaini dietro ovviamente(!).
    O il papà che, richiamato perchè il bambino salterellava tra i sedili, ti aggredisce dicendoti che la sicurezza di suo figlio “non era fatto che a noi dovesse riguardare” e che se fosse successo qualcosa, lui “si sarebbe preso le proprie responsabilità”. Il papà con il figlio seduto sul tettuccio della macchina.
    La mamma che guida con in braccio il bambino.
    La mamma con in braccio il bambino perchè dietro vomita.
    Il bambino che si è slacciato da solo (un altro grande classico). Quello che è già troppo grande e che non vuole già mettere la cintura…come gli adulti…
    Sempre a voi le considerazioni.

    In Spagna, qualche mese fa, è stata avanzata una proposta di modifica del codice della strada, nel quale si proponeva di togliere la potestà genitoriale dopo la terza volta che si fosse incorsi in una sanzione per il mancato uso del seggiolino trasportando i figli.
    Forse un pò difficile assorbire una proposta del genere, ma un segnale che qualcuna tiene alla salute dei bambini.
    http://www.asaps.it/nuovo/show_articolo.php?id0=0&id1=97&id2=&id3=&id4=&prodotti_id=37318

  2. si anche io girando per le strade del paese vedo spesso bimbi liberi che stanno appoggiati al centro, o peggio ancora davanti, non sono un poliziotto ne! ma all uscita delle scuole o dei negozi cè spesso questa abitudine, pessima e pericolosa! ma chidevo una cosa, va bene quando ancora cè l ovetto si riesce a mettere contro marcia, ma quando si passa a quello più grande le gambe dove si mettono??forse sono io ignorante in materia, ma anche le istruzioni sono così,

  3. utile, grazie.
    proprio ieri ho visto un bambino in braccio alla mamma sul sedile del passeggero, che angoscia…

  4. @denia devi sempre riferirti al manuale di istruzioni e guardare il montaggio. E attenzione perchè non tutti i modelli sono purtroppo pensati per essere montati al contrario del senso di marcia. Se guardi anche il video vedi che il bimbo è rialzato quindi le gambe andranno a finire sul sedile posteriore. Lo sporcherà certamente ma se ci metti una copertura adeguata il gioco è fatto e la sicurezza preservata.

  5. Giustissimo ciò che scrive BARBAPAPA: bisogna ATTENERSI ALLE ISTRUZIONI, perchè non tutti i seggiolini sono uguali.
    Aggiungo che non tutti sono di buona qualità, sebbene omologati. Consiglio sempre di informarsi prima( i canali sono moltissimi e le associazioni consumatori periodicamente sottopongono i dispositivi ad interessanti e più duri test).
    http://www.asaps.it/nuovo/show_articolo.php?id0=0&id1=97&id2=&id3=&id4=&prodotti_id=34724

    In ugual modo NON TUTTE LE AUTOMOBILI SONO UGUALI.
    Le stesse non vengono certo progettate pensando al seggiolino quale accessorio indispensabile (non tutte almeno). In alcune gli spazi son talmente ridotti da non lasciare quasi lo spazio per le gambe dei più piccoli.
    O compriamo una macchina più grande…o allontaniamo il sedile dai piedi di nostro figlio, poichè l’escursione (avanzamento) in caso di urto, può danneggiare seriamente le articolazioni degli arti inferiori e del bacino se non vi è spazio libero che permetta di dissipare la decellerazione…
    Superfluo ricordare che il sedile anteriore (anche senza passeggero), sebbene possa sembrare soffice e protettivo, in caso di urto si trasformi in un muro, con l’anima di metallo (anche l’acqua sembra “morbida”, ma poi quando ci si tuffa….); stargli lontano è meglio!
    Approfitto per rispondere alla domanda che spesso mi fanno: “SI POSSONO TRASPORTARE I BAMBINI SUL SEDILE ANTERIORE?”
    La risposta è: se adeguatamente ritenuti, SI.
    Adeguatamente ritenuti vuol dire: col seggiolino montato in maniera corretta e col bambino assicurato su di esso.
    Un piccolo accorgimento consiste nel far arretrare, fino a fondo corsa, il sedile sul quale prende posto il bambino, per mitigare la forza d’impatto dell’air bag.
    (ATTENZIONE: NON TUTTI I VEICOLI, in particolar modo quelli provenienti dal mercato asiatico, dal nord europa e da quello americano, HANNO LA POSSIBILITA’ DI DISATTIVARE L’AIR BAG ANTERIORE. SU QUESTI VEICOLI I BAMBINI PICCOLI, CHE NECESSITANO L’INVERSIONE DELL’OVETTO, NON POSSONO ESSERE TRASPORTATI SUL SEDILE ANTERIORE).

    http://www.asaps.it/nuovo/show_articolo.php?id0=0&id1=97&id2=&id3=&id4=&prodotti_id=37137
    http://www.asaps.it/nuovo/show_articolo.php?id0=0&id1=97&id2=&id3=&id4=&prodotti_id=38043

  6. ok, è tutto chiaro, si ovviamente seguo le istruzioni dei seggiolini, che sono come tanti montati in senso di marcia!

  7. Dai crash test sui veicoli dotati di seggiolino è risultato evidente che i migliori dispositivi sono quelli dotati attacco isofix. Questi seggiolini costano di più rispetto a quelli tradizionali ma hanno una marcia in più quando si parla di sicurezza e facilità di installazione.
    Sara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi