contrastare correttamente le possibili rotture dell’asfalto.

Non andare contromano. Non bruciare semafori e precedenze. Non siete soli.

Monta i fari sulla bicicletta, davanti e di dietro. Lo sapevi che sono obbligatori per legge?
Sono utili e, soprattutto, vi fanno notare!

Non affiancare camion o autobus, non vi vedranno in caso di svolta.

Non farti trainare mai.

Circolate sempre su un’unica fila.
Solo un adulto, che accompagna un bimbo di età inferiore a dieci anni, può stare al suo fianco sulla sinistra.

P.S.
Nella foto, la mamma porta a spasso i suoi tre figli. Bello che abbia deciso di andare in giro in bicicletta invece che utilizzare l’auto ma… i caschetti dei bambini dove sono?

P.P.S.
Siamo noi a dover insegnare l’educazione stradale ai nostri figli. E’ normale pensare che, quando siamo al parchetto sotto casa, il caschetto al figlio che va in bici non serva. Però se non si insegnano fin da subito alcune cose…sarà più difficile farlo quando cresceranno.

 

in collaborazione con Panzeri Claudio, Ass.te della Polizia Stradaleclaudio panzeri polizia di stato