Bravi Bimbi > In Famiglia > Sicurezza stradale > In macchina non tenere mai tuo figlio in braccio

In macchina non tenere mai tuo figlio in braccio

Scritto da barbapapa il 17 Ottobre 2012

bambino in braccio in autoNon importa che tu sieda davanti o dietro. E nemmeno che il bambino sia solo un neonato di pochi kg di peso.

In caso di incidente non sarai mai in grado di trattenerlo, con conseguenze drammatiche.

Alcuni genitori tendono a prendere in braccio i propri figli quando piangono per calmarli. Altri non li mettono nei seggiolini perchè tanto “il viaggio è breve”.
Gli incidenti putroppo non sempre dipendono da noi. Bisogna viaggiare in completa sicurezza, sia che si circolì in città sia durante le lunghe percorrenze.

Ora guarda il video e spero che tu convenga: “Perchè rischiare?”

 

 

in collaborazione con Panzeri Claudio, Ass.te della Polizia Stradaleclaudio panzeri polizia di stato





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «Sicurezza stradale» e tag «, ».

Commenti

9 commenti a “In macchina non tenere mai tuo figlio in braccio

  1. 1 caso: bambino in braccio alla mamma, entrambi senza cintura. Per le conseguenze rimando al video.
    2 caso: mamma assicurata con la cintura, bambino in braccio non assicurato. nel video le conseguenze non si percepiscono, perchè del volo d’angelo non se ne vede la fine. Nella realtà il volo è interrotto dal sedile (che diventa un muro) o dal cruscotto o dal parabrezza..o dall’asfalto all’esterno del veicolo. Per le conseguenze lascio alla vostra immaginazione, sebbene sia in grado di descriverle, perchè le ho viste.
    3 caso: mamma e bambino assicurati insieme. In caso di incidente la cintura tratterrà entrambi, ma il peso della mamma schiaccerà il bambino così forte contro la cintura, da provocare lesioni gravi e talvolta la morte.
    4 caso: il fratellino più grande che tiene in braccio il più piccolo.
    A voi giudicare…
    Qui le regole non c’entrano.

  2. Colgo l’occasione per riallacciarmi al discorso con una domanda affine: per quanto riguarda il trasporto sui mezzi pubblici (autobus in particolare) è raccomandabile far viaggiare il bimbo, il mio ha 2 mesi e mezzo, nel marsupio? È preferibile od obbligatoria la carrozzina/passeggino? Grazie

  3. Ciao Chiara… non credo via sia qualcosa di obbligatorio ma potrei sbagliarmi.
    Quando noi prendevamo i mezzi pubblici, sebbene spostarsi con il passeggino sia una fatica impressionante, lo preferivamo. Se non altro perchè le persone tendono a stare più attente. Magari se ce l’hai nel marsupio e non se ne accorgono, ti vengono addosso o ti spingono. Il passeggino crea una sorta di cerchio intorno a sè. Se però i mezzi che prendi tu non sono affollati, se non ci sono mille gradini da fare portandosi il passeggino a mano, se il tuo equilibrio con lui addosso è bello saldo… vai anche di marsupio! Sta a te insomma…

  4. Ancora una volta giustissimo quello che dice barbapapa: non c’è nulla di obbligatorio.
    Le uniche esperienze che posso condividere riguardano cadute all’interno dei mezzi pubblici e ferimento contro i sostegni, dovute a brusche decellerazioni, causa problemi di circolazione.
    Sicuramente il passeggino è una protezione importante a bordo dei mezzi pubblici, per mille ragioni, ed è da consigliare.
    Il marsupio ha il vantaggio di avere il controllo totale del bambino, ma anche lo svantaggio di tenervelo attaccato ed in caso di caduta…voi pesate!
    Per lo stesso principio che vige sulle autovetture e per una questino statistica, preferite i sedili rivolti nel senso contrario a quello di marcia, per compensare meglio la decellerazioni senza rischio di essere proiettati in avanti.
    Ancora diversa la questione scuolabus…

  5. GUARDA HAI PERFETTAMENTE RAGIONE E PROPRIO OGGI UN CARTELLONE LUMINOSO IN AUTOSTRADA DICEVA:
    “LA VITA DI TUO FIGLIO VALE PIU DI UN CAPRICCIO” mai così daccordo con un cartello stradale!

  6. Sono io che ho scritto quel messaggio, partecipando ad un concorso di Autostrade per l’Italia. E sono veramente contenta che abbia colpito nel segno, era il mio intento.
    Grazie
    Serena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi