Opel OnStar è l’innovativo servizio di assistenza a bordo delle Opel.
Tutti gli amici a cui l’abbiamo fatto vedere hanno detto: “Eh ma che figata!” 🙂
Lo so, l’espressione non è delle più pulite ed educate ma è la verità: OnStar colpisce da subito.

Che cos’è?

Le macchine Opel sono equipaggiate di un sistema (OnStar appunto) che ti permette di contattare un operatore disponibile 24 ore su 24 e 365 giorni.

Il sistema è costituito da tre bottoni sopra lo specchietto retrovisore (se guardi il primo video qui sotto li vedi bene).

onstar
Hai bucato una gomma? Ti aiutano immediatamente, ti geolocalizzano e ti mandano un carro attrezzi convenzionato con la tua assicurazione.
Hai bisogno di una farmacia notturna? Di un pronto soccorso o, più semplicemente, l’indirizzo di quella chiesa dove devi andare per un matrimonio? Un ristorante? Un negozio di giochi per bambini? Spingi il bottone e loro ti aiuteranno. La cosa più bella e che ha lasciato di stucco i nostri amici è che l’operatore OnStar invia poi le indicazioni su come raggiungere il posto da te desiderato, direttamente sul tuo navigatore. Così premi “Vai” e sei a posto.

Non ci credi?

Ecco il primo video che abbiamo fatto per testare OnStar (l’operatore mi trova un supermercato):

Già. Ma che differenza c’è con una ricerca che possiamo fare anche noi su uno smartphone? Ormai tutti ce l’abbiamo no? Beh, la differenza c’è ed eccome se c’è. Per prima cosa non ti devi più distrarre. OnStar ti permette di continuare a guidare e parlare con un operatore rimanendo concentrato sulla guida, senza prendere in mano il telefonino. Fa lui le ricerche al posto tuo, ti dà consigli o segue i tuoi. E’ interattivo al 100%. E’ come avere qualcun altro che esegue delle ricerche su Google al posto tuo. E non solo. Potendo geolocalizzarti sa esattamente dove ti trovi e ti fornisce le informazioni pertinenti al volo.opel onstar chiamata

E se si fa un incidente? OnStar lo rileva automaticamente e invia i soccorsi. E’ davvero la tecnologia al servizio dell’utente ed è così che ci piace.

Pensa a quelle donne, quelle mamme che magari hanno fatto in passato un incidente, da sole, e ora hanno paura di tornare alla guida o di viaggiare da sole. Con OnStar questo problema non c’è più perché, fondamentalmente, non si è mai soli.

Questo post quindi finisce subito di diritto nella nostra sezione “Sicurezza Stradale” perché è davvero molto utile.

Già ma… costerà un botto? No. Il primo anno il servizio è gratuito. Poi è su abbonamento e costa sulle 100 euro all’anno. Tutto sommato, se consideri i costi di gestioni di una auto è decisamente assorbibile.

Lo abbiamo testato su una Opel Astra di ultima generazione (una bomba, le macchine di adesso hanno a bordo così tanta elettronica che meriterebbe un lunghissimo post a parte) che abbiamo guidato per oltre 1000km. Abbiamo chiamato OnStar per:

  • trovare un albergo sperduto nella Cisa
  • trovare una pizzeria (oh, avevamo voglia di pizza! :-))
  • trovare un supermercato sull’Isola d’Elba
  • trovare una farmacia notturna a Milano
  • trovare l’indirizzo di una Chiesa nel varesotto dove stavamo andando per un matrimonio
  • trovare un ferramenta in zona
  • trovare un bar tabacchi

Certo, le nostre “interrogazioni” a OnStar sono state elementari ma… una volta che lo utilizzi non ne puoi fare più a meno perché gli operatori sono simpatici e risolvono tutti i problemi. La cosa bella è che ti risponderà sempre un operatore italiano anche se ti trovi all’estero. Immagina infatti di andare con la tua famiglia in vacanza in Francia. Anche lì, attivando OnStar avrai un operatore che in lingua italiana ti aiuterà a districarti sul suolo francese.

Opel OnStar è attivo da circa un anno in Italia e in Europa e da 20 negli Stati Uniti. Arriviamo un po’ dopo ad avere anche noi questi servizi ma… ci arriviamo! 😀

Ecco, tutti per te, due video che ti mostrano come poter utilizzare e interagire con Opel Onstar!

Il secondo video OnStar (l’operatore ci porta al matrimonio! :-))