, sempre più spesso, mi vengono fatte da amiche, amici e parenti, su come migliorare le proprie foto.

Mi occupo prevalentemente di ritratti e fotografie ai bambini, di tutte le età. Come? non conosci le mie foto? Eccotene un assaggio: Lela Porta. (Non ti aspettare H.Newton, sennò ci rimani male :-D).

Per me la fotografia non è un hobby, non è una passione, è una vera e propria ossessione. Ti accorgi che farai della fotografia una professione, quando non puoi starne senza. Se non scatti, non sei felice.

E’ un percorso lungo, puoi avere talento, ma devi comunque studiare, perderci del tempo. Scattare, scattare, e quando hai finito, riinizi daccapo. Guardare gli altri, quelli bravi, e imparare sempre.

Sono una pivella, la mia strada è tutta in salita, ma anche scrivere per te, mi aiuta a crescere.

Spero così di darti una mano a migliorare le tue foto, diciamo NO alle foto di bimbi con lo sfondo di pannolini e salviette! 😀

Detto questo, via, si parte!

Prima regola, che non deve essere una regola, ma una vera Forma Mentis è:  Se scatti, solo per condividerla su Facebook, tanto per fare qualcosa e riempire uno spazio, fidati, la tua foto perde di significato. Le madri tendono a fotografare i figli in ogni santo momento. Ogni scarrafone è bello a mamma sua, ma prova a scattare meno, e selezionare i momenti da rendere indimenticabili.

Voglio iniziare proprio da qui. Niente di tecnico: scegli cosa fotografare e quando.

Ecco un esempio:

Esempio Lela Porta

Nella foto a sinistra, Rebecca mi stava aiutando a fare gli gnocchi, guardandola mi sembrava carina, ho preso l’Iphone e l’ho immortalata.

Anche nella seconda mi sembrava, con gli occhi di mamma, che stesse facendo un evoluzione sugli anelli, degna erede di Juri Chechi.

Ma osserva, mentre la prima passa, la seconda è da cestinare. Non si vede bene il soggetto, che cosa sta facendo. La domanda che devi porti è: la mostrerei con orgoglio ad amici e parenti? te lo dico io. No.

Il commento sarebbe : “ehehe che brava!” ma in realtà pensano: ” che palle, ecco l’ennesima mamma che mi mostra mille foto inutili del figlio”

Allena il tuo sguardo. Seleziona i momenti. Scegli. E’ dura lo so, sono con te. Ma ce la puoi fare.

Ora i compiti: prova a fare delle foto, seguendo il mio consiglio, senza pensarci troppo! Se ti va, nel mio sito, trovi la mia mail.

Mandami i tuoi scatti, a cui dedicherò dei post appositi, dove ti dirò cosa fare per migliorare.

Ti aspetto.

 

 

www.lelaporta.com