Un argomento strettamente legato alla luce, sono i colori. Per fare delle buone fotografie è necessario avere almeno una piccola infarinatura. E io cosa sono qui a fare? 🙂

I colori a seconda della tonalità evocano emozioni differenti. Prova a fare un gioco con tuo figlio, mostragli un colore e chiedigli di indovinarne  il significato:

Rosso: è il primo colore che i neonati percepiscono, denota un senso di forza e sicurezza. E’ il colore dell’amore e della passione;

Blu: è il colore della calma, la pace interiore, l’armonia;

Giallo: suggerisce allegria e libertà. Tradizionalmente associato all’oro e alla regalità;

Verde: esprime stabilità, forza, tenacia, equilibrio. E’ spesso usato per richiamare la freschezza e la natura;

Viola: il colore della trasformazione, della metamorfosi ( colore ottenuto mescolando il rosso e il blu) , del passaggio da uno stato a un altro;

Arancione: colore dinamico,, corposo, materiale. Si pensa stimoli l’appetito, per questo motivo è usato spesso nei ristoranti.

Ora quello che ti serve sapere è che la luce che normalmente vedi bianca, è in realtà un insieme di onde di diverse lunghezza. Quando  queste onde colpiscono una superficie, alcune vengono assorbite e altre vengono riflesse, andando a colpire i recettori del nostro occhio, che registra quella particolare lunghezza, e riesce a vedere i colori.

L’argomento è vasto, se vuoi, puoi approfondirlo facendo una ricerca su internet.

Detto questo, abbiamo diversi tipi di colori, vediamoli insieme:

i colori primari 🙁 quei colori che non possono essere generati mischiandoli con altri) e sono Il Rosso, il giallo e il blu.

i colori secondari: che si ottengono mischiando i colori primari (Arancione, viola, verde)

i colori terziari: colori che si ottengono mischiando i colori primari con quelli secondari ( arancio giallastro, viola bluastro, verde giallastro etc.)

i colori analoghi: sono colori vicini come tonalità, spesso presenti in natura ( prova a pensare a una foresta in autunno) risultando armoniosi e piacevoli alla vista.

i colori complementari: immaginado una ruota di colori, sono quelli che si trovano uno all’opposto dell’altro. Utilizzati in fotografia creano un piacevole contrasto. ( prova a pensare, per esempio, al giallo e il viola)

i colori caldi: I gialli, i rossi gli arancioni, che evocano il fuoco, o il sole.

i colori freddi: tendenzialmente i colori blu e i verdi sono considerati colori freddi.

Mentre i colori caldi, hanno la prerogativa di “avanzare” dando l’impressione di venire incontro all’osservatore, i colori freddi sembrano allontanarsi. Per questo motivo, vengono usati spesso, come sfondo.

Infine ci sono i colori neutri: il Nero che corrisponde alla completa senza di luce. Il bianco è la somme di tutti i colori. Quando vengono aggiunti a un altro colore, lo rendono o più chiaro o più scuro, non ne cambiano la tonalità.

Lo so che non ti piacciono queste lezioni tecniche, ma servono, fidati.

Per tua somma gioia, ecco la ruota dei colori:

colori

Ti lascio un compito facile facile: guarda le foto su internet e osservale, hanno colori caldi? freddi? come sono? c’è qualche dominante di colore? magari secondaria?

Studia e buona settimana! 😀

A lunedì prossimo!

 

Lela