cio’ che aveva a portata di mano…spesso e volentieri il mento della mamma, emettere strilli al limite dell’udibile e svegliarsi piangendo ogni ora e mezza della notte.
Esperienze analoghe?

A Presto,

Noah, Beppa e Foffo