In casi eccezionali, durante la gravidanza, occorre prelevare un piccolo campione di sangue per analizzare il materiale genetico del feto ed esaminare determinati tipi di infezione e di difetti del sangue. Il test è detto “funicolocentesi“.

La Funicolocentesi può essere eseguita a partire dalla 16esima – 18esima settimana di gestazipone e si pratica con la stessa procedura dell’amniocentesi anche se in questo caso viene prelevata solo una minima parte del sangue dal cordone ombelicale.

Come tutti gli esami invasivi, il rischio di avere un aborto o un parto prematuro è dell’1%.

Il risultato della funicolocentesi di conosce in tre, quattro giorni.