L’ecografia morfologia viene effettuata fondamentalmente per due ragioni: misurare il feto, per controllare che la sua crescita sia appropriata, paragonandola alla prima ecografia e verificare attentamente l’anatomia del bambino.
Si spera dunque di escludere la spina bifida, problemi a carico dei reni, arti eccessivamente piccoli, labbro leporino, problemi cardiaci e altre malformazioni del cervello o della spina dorsale.
Si controlla inoltre che il cordone ombelicale sia formato da tre vasi, che la vescica sia al suo posto e che le mani, i piedi e il viso appaiano normali.

Che cos’è l’ecografia 4D

La nuova tecnologia a ultrasuoni offre ai genitori la possibilità di vedere più nitidamente il bambino, che appare in tre dimensioni, col corpo decisamente più pieno e inoltre potrai vederlo muovere (è questa la quarta dimensione di questa ecografia).

L’ecografia 4D viene effettuata come una normale ecografia, tuttavia grazie ad una tecnologia più avanzata, l’immagine risulta più ricca di particolari.

L’ecografia tradizionale ad ultrasuoni distingue più chiaramente gli organi interni, rispetto a quella a 4D, quindi è più adatatta a scopi diagnostici. Ma con le ecografie 3D o 4D, si distinguono decisamente meglio i lineamenti del bimbo.

L’ecografia in 4D può essere effettuata già alla 12esima settimana di gravidanza, tuttavia il periodo migliore per fare una ecografia 4d è compreso tra la 24esima settimana e la 32esima settimana, quando il feto è un pochino più paffutello e quindi i genitori lo vedranno meglio.