Questo tipo di gemelli sono i più comuni se c’è una storia famigliare. PEr le donne con più di 35 anni  le possibilità di gravidanza gemellari eterozigote raddoppiano. É più probabile averli anche se si usano farmaci per la fertilità.

Due terzi delle gravidanze gemellari dà vita a gemelli eterozigoti.

Gemelli Identici (Monozigoti)

I gemelli identici provengono da un ovulo (uno zigote) della madre e da uno spermatozoo del padre che sviluppano un embrione che a sua volta si divide un due parti spontaneamente. Questa caratteristica non è ereditaria ma puramente causale.

Se lo zigote si divide molto presto (nei primi due giorni dopo la fecondazione) si possono sviluppare placente separate e sacche separate. Da qui il nome, rispettivamente, di gemelli bicorali o biamniotici.

I gemelli saranno di sesso uguale e, somaticamente, molto somiglianti (perchè possiedono lo stesso patrimonio genetico) .

Gemelli Siamesi

Quando l’embrione si divide in gran ritardo si hanno i gemelli popolarmente conosciuti come siamesi. Eventi di questo tipo si verificano 1 su 120.000 nati. Mettendola in probabilità… si hanno 0,00000833 probabilità di partorire gemelli siamesi.

I gemelli siamesi possono essere identificati tramite ultrasuoni già nella prima parte della gravidanza. Oltre alla condivisione della placenta e delle membrane i gemelli siamesi possono condividere parti del corpo e degli organi.

In sostanza questo tipo di gemelli si hanno quando l’embrione si divide in ritardo o non completamente. Essi possono condividere qualsiasi parte del corpo ma saranno sempre affiancati nello stesso modo.

I gemelli siamesi saranno sempre dello stesso sesso.

Gemelli semi identici

I gemelli semi identici sono il risultato di una fecondazione di una stessa cellula uovo da parte di due spermatozoi.

Sono una rarità e si scoprono solo se il bambino ha due sessi, oppure se si effettuano test genetici.