nei primi tre mesi. Inoltre, non è raro che si sviluppi una maggiore sensibilità agli odori, che induce alla nausea. Gli odori che ti daranno fastidio, potrebbero essere quelli che apprezzavi tanto prima, se fosse possibile, dovresti cercare di evitarli. Potresti alleviare i sintomi della nausea, mangiando cibi leggeri e non troppo saporiti.

Probabilmente il seno s’ingrosserà, e fino alla fine della gravidanza non smetterà di crescere, noterai anche una sensibilità che prima non avevi. E’ il momento giusto per investire su un reggiseno comodo, che calzi bene e che ti dia pieno supporto, quindi a mano a mano che aumenta, dovrai cambiare la taglia.

Altri effetti collaterali dell’aspettare un figlio saranno un’aumentata incontinenza e il conseguente bisogno di bere molto. Le donne, infatti, tendono ad avere molta sete e ad avere più bisogno di cibo e nutrimenti. Bere molta acqua assieme alla crescita dell’utero, che preme sulla vescica sempre di più, porta le donne a un impellente bisogno di fare pipì molto più frequentemente del solito, questo è normale per tutta la durata della gravidanza, ma è molto più sentito nel primo e nell’ultimo trimestre. Nel secondo semestre è un po’ meno accentuato, tuttavia, molte donne hanno ugualmente l’istinto di andare in bagno più frequentemente.

Ci sono altre implicazioni, dovute alla gravidanza, come i problemi di stomaco, quali: indigestione, costipazione e bruciori di stomaco. Incontrerai, infatti, cambiamenti che rallenteranno il tuo metabolismo. Ci sono alimenti che scatenano questi disturbi, e mangiare alimenti ricchi di fibre ti aiuterà ad alleviarli; guardati dal mangiare cibi troppo speziati. Inoltre, dovresti provare a non fare nessuna attività per due ore, dopo aver mangiato, per aiutare la naturale digestione.

Potresti riscontrare problemi ad addormentarti, quando sarai incinta, a questo punto potresti provare a dormire su un fianco e mettere un cuscino sotto il pancione e uno tra le gambe; aggiungendo un cuscino, aumenterai la comodità del letto e ti permetterà di avere un sonno più riposante. Inoltre, sarà molto utile fare esercizi rilassanti, un bagno caldo e andare a letto solo quando sei veramente stanca. Se i problemi con il sonno dovessero persistere, ti converrebbe forse semplicemente alzarti per un po’ e tornare a letto, quando sarai più stanca.

Durante la gravidanza anche i capelli, le unghie e la pelle ne potrebbero risentire, forse sentirai la pelle troppo unta o troppo secca, i tuoi capelli potrebbero sembrare un po’ spenti e stressati. Poiché, tutto ciò è dovuto in gran parte agli ormoni in aumento, il disagio sparirà quando darai alla luce tuo figlio. L’unico consiglio che ti possiamo dare è quello di non fare cambiamenti radicali, come colorare i capelli o fare la permanente durante questi mesi, infatti, i capelli potrebbero non reagire in modo consueto ai trattamenti chimici.

E’ frequente, nelle donne in stato interessante, che si gonfino i piedi e le gambe, potrebbero comparire anche le vene varicose. C’è la soluzione a tutto: stenditi e appoggia i piedi su un cuscino, evita anche di stare in piedi troppo a lungo, e prova a riposarti un po’. Nel caso in cui soffrissi anche di crampi, prova a fare dello stretching leggero, per aiutare a sciogliere i muscoli.

Metti in conto che potrebbe fare capolino anche il diabete gestazionale e non spaventarti.

Tutto ciò che durante la gravidanza cambierà, dopo il parto, tornerà gradualmente alla normalità. Chiedi informazioni al tuo ginecologo e alle ostetriche dell’ospedale, se hai dei dubbi, in modo da convivere al meglio con i cambiamenti del tuo corpo.

Soprattutto, ricordati che, anche se saranno cambiamenti scomodi, dureranno solo il tempo della gravidanza, poi tornerà tutto normale.