Bravi Bimbi > In Gravidanza > Mangiare bene (o meglio) per allattare il tuo bambino

Mangiare bene (o meglio) per allattare il tuo bambino

Scritto da barbamamma il 13 Maggio 2012

allattare al senoDurante il terzo trimestre di gravidanza, il tuo bambino ha avuto modo di assaggiare le tue personali preferenze in fatto di cibo.
Ora però che lui è accanto a te e si nutre del tuo latte, il tuo bimbo sente ancor di più il sapore dei cibi che ingerisci.

Normalmente dovresti essere in grado di produrre dai 650 grammi ai 750 grammi di latte al giorno e, per fare ciò, avrai bisogno di ingerire circa 500 calorie in più.

E’ importante anche aumentare il tuo consumo di acqua da 2 ½ a 3 litri di acqua al giorno. Potresti anche notare un aumento della sete mentre allatti il tuo bambino; questo accade perché l’acqua che bevi va dritta alla produzione di latte. Cerca però di non bere più di 3 litri al giorno, poiché troppa acqua potrebbe ridurre la quantità di latte prodotta dal tuo organismo.

Dal momento che la quantità di calorie giornaliere deve aumentare, fallo evitando di eccedere. Cerca di programmarti una dieta da 2500 calorie al giorno (o anche di più se intendi allattare per più di tre mesi) e fai in modo di nutrirti con cibi ricchi di nutrienti, evitando o limitando il cibo spazzatura. Mangia più proteine: una buona regola è mangiare circa 2 grammi di proteine al giorno per ogni kg del tuo peso corporeo. Se pesi 65 kg, cerca di mangiare circa 130 grammi di proteine al giorno.

Se già non lo facevi durante la gravidanza, cerca di introdurre un sistema da sei pasti giornalieri: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda, cena e spuntino serale. Il tuo corpo produrrà latte in continuazione, per cui è buona norma mantenerlo correttamente carico di calorie durante l’arco dell’intera giornata.

Ci sono dei tipi di alimenti che dovresti evitare durante l’allattamento; quasi tutte le sostanze passano attraverso il latte materno e arrivano al bambino, ecco perché tutti i pediatri consigliano di controllare ciò che si mangia quando il bimbo presenta coliche. Il cioccolato, ad esempio, è fortemente discusso in quanto crea disturbo nell’intestino dei neonati. Se il tuo bimbo presenta coliche fastidiose, prova a ripensare a quello che hai mangiato e ricorda di evitare il cioccolato.

Evita i cibi speziati e troppo elaborati, i quali già possono creare dei disturbi nello stomaco di un adulto (pertanto possiamo immaginare in quello di un neonato!).

Potresti anche dover eliminare aglio e cipolla durante l’allattamento. Questi cibi non creano disturbi nel neonato, ma danno al tuo latte un sapore particolare che potrebbe non essere gradito. Ricorda sempre che ci vogliono ore prima che i nutrienti passino al tuo latte, per cui potresti mangiare del cioccolato e allattare senza scoprire effetti nel tuo bimbo, ma notarli alla poppata successiva.

Il tuo latte non solo ha lo stesso sapore degli alimenti da te ingeriti, ma anche delle bevande. Esattamente come in gravidanza, dovresti evitare di assumere troppa caffeina. Talvolta può aiutarti (soprattutto viste le nottatacce!) e un paio di tazzine al giorno non fanno nulla a te o al bambino, ma troppa caffeina può avere effetti disastrosi. Proprio come noi avvertiamo un tremore e una sensazione frenetica con l’assunzione elevata di caffeina, anche il bimbo può sperimentare lo stesso effetto.

Allattare è la scelta giusta per qualsiasi donna che sia in grado di farlo: continua semplicemente a controllare con cura i tuoi pasti.





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «In Gravidanza» e tag «, ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi