tirerà il bambino attraverso il canale del parto. Solo in rarissime circostanze verrà effettuato un parto assistito che non era necessario.

Quali sono gli strumenti utilizzati in un parto assistito?

L’ostetrica userà un forcipe o una ventosa per aiutare la nascita del bambino.

Il forcipe è una specie di pinza, con degli anelli alle estremità, usati per girare la testa del bambino o tirare per aiutarlo a uscire dal canale del parto.

La ventosa utilizza la suzione per girare la testa del bambino o per tirarlo attraverso il canale del parto. Di solito il livello di aspirazione è controllato, in modo che sia appena sufficiente per aiutare la nascita del bambino.

Perché dovrebbe essere necessario un parto assistito?

Ecco i motivi più comuni per cui potrebbero suggerirti di usare una ventosa:

  • Se ti hanno fatto l’epidurale, i muscoli pelvici che di solito aiutano a girare la testa e le spalle del bambino nella posizione ideale, potrebbero non essere d’aiuto. Inoltre potresti non sentire le contrazioni molto bene, e spingere diventerebbe meno efficace.
  • Se il bambino non è nella posizione migliore per uscire.
  • Se il bambino non riceve abbastanza ossigeno, il che potrebbe causare un danno cerebrale permanente.
  • Se sei troppo stanca.
  • Il medico potrebbe suggerire il forcipe se il bambino esce per i piedi o è in posizione podalica.

Se voglio avere un parto naturale, è necessaria l’anestesia per il paro assistito? Se sì, che tipo di anestesia è raccomandato?

Normalmente, quando è necessaria l’assistenza, si suggerisce una qualche forma di anestesia.

Potresti discutere dell’anestesia del nervo pudendo, un’anestesia locale iniettata direttamente nei nervi all’interno della vagina. Questa anestesia è la più comunemente usata nelle donne che sono già dilatate di 10 centimetri e sperano di avere un parto completamente naturale ma che hanno bisogno di un po’ di aiuto. Tuttavia, è efficace l’80% delle volte e i suoi effetti non durano a lungo.

Cosa dovrei controllare nel bambino se è nato con un parto assistito?

I seguenti effetti potrebbero presentarsi in un bambino nato con il forcipe:
 

  • Potrebbe esserci un’area arrossata sul volto che svanirà in pochi giorni.
  • Potrebbero esserci piccole escoriazioni che guariranno in fretta.
  • In rari casi, potrebbe esserci un danneggiamento temporaneo ai nervi del viso. Il disturbo non è quasi mai permanente e svanisce in pochi giorni.
  • La testa potrebbe avere una forma un po’ conica, il che è normale in un parto vaginale.
  • I seguenti effetti potrebbero presentarsi se il bambino nasce con la ventosa:
  • Potrebbe esserci una bolla di sangue sul cranio, detta cefalo ematoma. Impiegherà 6-8 settimane a guarire completamente e non ha effetti sul cervello.
  • Potrebbero esserci lievi escoriazioni sul cranio che se ne andranno in pochi giorni.