Ti stai chiedendo quanti giorni starai in ospedale dopo il parto giusto?
Se hai avuto un parto vaginale e non ci sono stati particolari problemi, la vostra degenza in ospedale (tua e del bambino) sarà di tre giorni. Tre giorni di ospedale insomma, non te li leva nessuno.

Molto spesso i neonati soffrono di ittero e nella maggior parte dei casi non è grave (nostra figlia, ad esempio, era abbronzatissima…), ma potrebbe farti rimanere in ospedale qualche giorno in più (sempre a nostra figlia, mentre eravamo ancora in ospedale, è stato praticato un trattamento di fototerapia per una notte intera al terzo giorno di vita. Dopodichè i valori sono tornati a scendere normalmente).

In caso di parto cesareo, il ricovero in ospedale, solitamente dura cinque o sei giorni.

A seconda dell’ospedale, le prime cure al neonato spetteranno a te o alle infermiere puericultrici della nursery. In sempre più ospedali si effettua il “rooming-in“, ovvero il bambino rimane con te in camera tutto il giorno (e tutta la notte) e, a accezione del bagnetto del mattino che viene solitamente fatto dalle infermiere, sarai tu ad accuparti di tutto. Benchè questa ipotesi ti possa gettare nel panico, in realtà è il modo migliore per imparare i gesti e le cure di cui ha bisogno il vostro bambino e che in ogni caso dovrai fare una volta a casa. Le infermiere e le ostetriche saranno lì per aiutarti e per rispondere a tutte le tue domande, anche le più stupide.

Non aver paura di apparire impacciata o angosciata: è il tuo primo figlio e non c’è nulla di più normale.

Rimandendo in ospedale imparerai a cambiare i pannolini, a medicare il moncone ombelicale (cura che spesso genera non pochi problemi alle neomamme), a fare il bagnetto, a infilare bodi di 20cm etc etc.

Questi gesti diventeranno presto abituali, non solo per te, ma anche per il papà!

P.S.
Nota: informati sul tuo ospedale. Spesso, purtroppo però a pagamento, per chi rimane più di tre giorni, vengono messe a disposizione delle stanze più tranquille. Questo può condizionare pesantemente la tua serenità mentale a seconda, ovviamente, del numero di giorni che devi rimanere in ospedale dopo il parto.