ha un fiuto particolare per i guai, niente a che vedere con la nota Bridget, ma è ugualmente un personaggio bizzarro. Si potrebbe definire una “spy-story” molto soft, in cui tante volte l’immaginazione della protagonista si rivela utile e premonitrice… Ma non voglio rivelare altro…

Solo un consiglio: per chi volesse provare a leggerlo meglio rivolgersi ad una biblioteca, non so se valga la pena acquistarlo!
Ciao!

Titolo: Olivia Joules dall’immaginazione iperattiva
Autrice: Fielding Helen
Pagine: 377
Anno: 2004
Casa editrice: Sonzogno
Costo orientativo: 8,50€

Note sull’autrice:

helen-fielding L’inglese Helen Fielding (classe 1958) è l’autrice del best seller Il diario di Bridget Jones (chi non ha visto il film?). Ha cavalcato l’onda di “Bridget Jones” davvero a lungo. Al primo romanzo infatti, uscito nel 1996, ne ha fatti seguire altri due (nel 99 e nel 2001) incentrati sempre sullo stesso romanzo. L’ultimo libro è invece proprio “Olivia Joules” di cui abbiamo sopra parlato.