“Fate la nanna”, libricino di Estivill Eduard e De Bejar Silvia (edito da Mandragora), non può assolutamente mancare nel bagaglio di informazioni da “assumere” prima che la vostra creatura venga al mondo.

Me l’ha consigliato Max, felice padre di una bellissima bambina, con queste parole:”Vedrai, grazie a fate la nanna imparerai a come comportarti per evitare che il bambino strilli durante la notte e ti faccia passare le pene dell’inferno”. Poi ho scoperto che lui, come la maggior parte di tutti quelli con cui ho parlato e che hanno letto questo libro, si comporta esattamente al contrario rispetto a quanto suggerito. Ma questa è un’altra storia.

Gli autori svelano ai futuri genitori delle tecniche per evitare che il bambino sia educato nel modo sbagliato e non sappia riposare senza la loro presenza.Volendo provare a riassumere i tantissimi concetti, dicono che non è corretto abituare il bambino ad addormentarsi in una situazione ( ad esempio la mamma che lo coccola, la televisione accesa) che poi non ritroverà al risveglio. Perchè questo è un trauma per un bambino, che si metterà subito a strillare. E’ come se un adulto, addormentandosi nel proprio letto, si risvegliasse nudo sul tavolo della cucina.

Il libro è scorrevole  ma merita delle riflessioni che non possono esaurirsi in questo post.

Ti invito comunque a leggere anche i commenti più sotto…

Puoi acquistare online il libro “FATE LA NANNA” QUI.

Titolo: Fate la nanna.
Sottotitolo: Il simplice metodo che vi insegna a risolvere per sempre l’insonnia del vostro bambino.
Autore: ESTIVILL EDUARD; DE BEJAR SILVIA
Editore: Mandragora
Data di Pubblicazione: 05/1999
ISBN-13: 9788885957305
Pagine: 118