Ero una brava mamma prima di avere figli

Qualche mese fa, barbapapà è arrivato a casa con questo libro chiedendomi di leggerlo per poi recensirlo su Bravibimbi. Rebecca ha già 19 mesi, quindi è stato come ricapultarmi indietro nel tempo.

L’ho trovato divertente, veloce interessante, con diversi spunti di approfondimento, consigli su letture alternative e segnalazioni di siti web.

Ho regalato questo libro a Giada che partorirà i primi di ottobre ed il suo commento è stato : “carino, anche se leggendolo ho avuto l’impressione che l’autrice fosse un pò ansiosa”.

Da parte mia, mi sono un pò pentita ad averglielo regalato perchè, nonostante ci sono mille è più consigli molto validi a volte è un pò esagerato, e se non hai mai avuto contatto con bimbi piccoli, di fratelli, cugini o amici può spaventare.

Il libro è diviso in capitoli relativi ai mesi di età del neonato da zero a 12 mesi.
Tutto è affrontato con un ironia che può capire una donna che è già madre. In più punti, mantre leggevo in metropolitana,ho rischiato di scoppiare a ridere perchè descriveva scene vissute e probabilmente condivisibile con quasi la totalità delle madri.E’ un libro che dovrebbero leggere gli uomini, non le donne.
Se una donna incinta che non ha mai avvicinato un bambino piccolo nella sua vita,per scelta o per opportunità,  potrebbe realmente pensare. “ma chi me l’ha fatto fare?” Il messaggio che leggo da questo libro è che avere un figlio, o più di uno, è davvero duro: pianti, pannolini, rigurgiti, notti insonni, allattamento, ragadi al seno etc etc.
In parte è vero, ma avere un figlio è pesante, non è un peso.Tutte le volte che leggo libri sul genere ( ne ho letti pochi per scelta) mi ritorna in mente mia madre, 4 figli, vedova a 40 anni, senza internet, senza libri e senza pannolini usa e getta.Ne ha cresciuti quattro e se avesse potuto, probabilmente, ne avrebbe fatti altri 100. Essere madre non te lo insegna nessun manuale, nessun pediatra o psicologo.
In questo libro si tende spesso a generalizzare a fare di un erba un fascio, a prendere per oro colato quello che sostiene un tal esperto.
Ad esempio, uno di questi esperti, Steve Biddulph, che ha dedicato molte ricerche sull’argomento, conclude che ” gli asili nido sono inadeguati alle esigenze dei bambini…i bambini sotto i tre anni vogliono una cosa sola: le cure individuali di una persona speciale che si dedichi a loro, e questo neanche il migliore degli asili è in grado di offrirlo…una bambina è sdraiata sulla sua culla. è sveglia, vispa , si guarda intorno con curiosità e agita le braccia. A un tratto arriccia la bocca e dice una parola ad alta voce. Un educatrice lì vicino le sorride, le lancia un occhiata veloce e poi torna a prendersi cura del bimbo a fianco che piange.L’educatrice non sa che quella era la prima parola mai pronunciata dalla bambina”.
Può succedere, può essere successo e continuerà a succedere un episodio simile, ma non è detto che per tutti gli asili nido sia così, e tacciarli come luoghi angusti con bambini perennemente urlanti è sbagliato.
Si alimentano solo sensi di colpa per madri lavotratrici che sono costrette a lasciare i propri figli al nido. Forse noi siamo fortunati, ma a me, dicono, sempre, con entusiasmo i progressi di mia figlia, perchè sanno che trascorre la maggior parte delle ore al Nido. Gli studi di Biddulph andrebbero comunicati ai Sindaci delle città, non alle madri.
Io non sono esperta di niente ma solo una madre di una bimba di 19 mesi, e la filosofia contadina parmigiana, che paga sempre dice : “tòla su dolsa”- prendila dolcemente o in americano Take it easy.

Riassumendo? Libro scritto in chiave divertente, sui luoghi comuni e sulle difficoltà delle neo mamme, che dispensa consigli. Ironico e scorrevole.

Titolo: Ero una brava mamma prima di avere figli
Sottotitolo: Guida pratica per sopravvivere al primo anno di vita del bambino.
Autori: Paola Maraone
Edizione: Rizzoli
Pagine: 238
Anno: 2009
ISBN: 17029285

Compralo direttamente online  a 23€

paola maraoneBiografia sintetica di Paola Maraone:

Mamma milanese di una bimba e un bimbo, è giornalista di “Gioia”, critico musicale, traduttrice e autrice di libri come Cineterapia. 99 film che fanno bene al cuore (Sperling&Kupfer), Da una lacrima sul viso (Kowalski) e, con lo pseudonimo di Franco Barberi, S.d.R. Single di Ritorno (Sonzogno).
Il suo blog: http://erounabravamamma.blogspot.com/

Ed ecco Paola Maraone anche in video: