Le foto presenti sono…foto!
Nude e crude di ciò che avviene, probabilmente "fredde" perché istantanee ed estrapolate da un momento ricco di sentimenti ed affetti: si tratta di osservare donne a noi estranee che si contraggono nello sforzo della nascita, certo, poi c’è il riscatto delle immagini con foto molto dolci in cui la stessa donna di prima stringe tra le braccia la sua creatura ed ha uno sguardo ed un sorriso che riempiono il mondo ma…fate voi!
A me piacciono tutte perché le trovo comunque istruttive.

Ho apprezzato anche la varietà degli argomenti, si parla infatti pure di problemi psicologici, di paure ed ansie possibili che possono nascere o crescere con la gravidanza; si riflette sul fatto che il parto dovrebbe essere un evento il più possibile naturale e non medicalizzato, sulle posizioni che la donna dovrebbe poter scegliere istintivamente al momento del parto, sulle procedure d’intervento che vorrebbe fossero seguite e così via.

Personalmente però trovo l’autrice molto propensa al parto in casa…cosa che sconsiglio di fare se:

  1. non si abita nelle vicinanze immediate di un ospedale e non si ha un’autobulanza posteggiata in giardino! E’ vero che il parto può essere un evento meraviglioso e ricco di bellezza e gioia ma purtroppo, in rari casi, può trasformarsi in una tragedia, soprattutto se non c’è la possibilità di un intervento urgente del medico;
  2. Non si ha qualcuno disposto ad aiutarvi a coprire con teli pulitissimi ed impermeabili le superfici della stanza dove avverrà il parto;
  3. Non si dispone di un apparecchio – in affitto- per il monitoraggio fetale (ascoltare il cuore del bambino durante il travaglio);
  4. Non si ha una sufficiente illuminazione della stanza e non si dispone di un medico e di un’ostetrica disposti a seguire il parto fuori ospedale.

Devo però dare atto a Sheila Kitzinger che la donna può e deve riprendersi IL SUO PARTO anche impuntandosi con assenno ad eventuali interventi medici (esempio? Al mio ultimo parto un solerte ginecologo ha tentato di farmi una puntura senza chiedermi un parere in merito, rivolto all’ostetrica le ha detto: ”facciamole una fiala di…”ed io di rimando gli ho detto:”cosa mi vuole fare?un’iniezione di cosa?” e lui  sentendo il mio tono molto seccato mi ha risposto:”ma signora! è solo per aiutarla a dilatarsi meglio!” ebbene! lì ho preso in mano il mio parto e tra una contrazione e l’altra gli ho detto che non avevo bisogno ancora di niente, che io ero per il parto alla Leboyer e che a me non avrebbe fatto proprio niente:è sparito! 🙂
Neanche un’ora dopo è ritornato in sala parto stupito della mia velocità di dilatazione sostenendo che non pensava facessi così presto e che, parole sue “la signora va come un treno! richiamate il suo ginecologo perché è inutile che venga! non ci arriva…non ci arriva..nasce prima!”.
Il mio no era il primo parto, bensì il quarto, sapevo di farcela benissimo senza roba strana, questo non mi ha neanche chiesto –forse non lo aveva neanche letto- che non ero primipara e mi vuole iniettare cosa???Ragazze!dire NO si può! ED AVETE SEMPRE DIRITTO AD UNA SPIEGAZIONE IN MERITO!!!

Comunque per tagliare corto, per chi ama i libri particolarmente scientifici,questo fa il caso vostro,piccolo neo? La Signora Sheila Kitzinger parla di una sanità dove non mancano il TENS, gli apparecchi per il monitoraggio fetale- in affitto- collegabili al telefono di casa per eseguire i monitoraggi comode da casa senza recarsi in ospedale… un altro mondo..un’altro mondo…credetemi!

Qualche dettaglio in più

Il libro contiene fotografie in bianco e nero e a colori di:

  • parto in ospedale
  • parto in casa
  • parto in acqua

Nel libro è possibile trovare i seguenti temi:

  • Introduzione dell’autrice per ringraziare e spiegare come è avvenuta la stesura del testo.
  • La gravidanza nelle prime settimane,come sapere se si è incinta, come pianificare e preparare il parto.
  • La gravidanza-mutamenti fisici e psicologici che l’accompagnano: vita nell’utero,se aspettate dei gemelli,il benessere del bambino,il vostro benessere fisico,problemi psicologici della gravidanza,diventare padre,cambiamenti nei rapporti di coppia,una nuova gravidanza.
  • La gravidanza -Il parto si avvicina: in armonia con il vostro corpo,uno sguardo dentro l’utero,le ultime settimane.
  • L’esperienza della nascita: cosa succede durante il travaglio, diversi tipi di parto, l’aiuto durante il parto,le doglie, verso un controllo medico della nascita,il parto non violento ( NOTA BENE:cioè accogliere il bambino in un ambiente privo di forti rumori,luci soffuse ecc. per parto “non violento” l’autrice intende queste piccole attenzioni da prestare al bambino che arriva).
  • VOI ED IL VOSTRO BAMBINO: le prime ore di vita,il bambino bisognoso di cure speciali,la perdita del bambino,i primi dieci giorni,il mestiere di genitore.

Il libro termina con un’ elenco di:

  • letture consigliate
  • indirizzi utili di consultori pubblici e privati su parte del territorio Italiano
  • riferimenti bibliografici
  • glossario
  • indice suddiviso per ordine alfabetico (es. “abbigliamento in gravidanza pag.144-145 per il neonato pag395” ecc.)
  • ringraziamenti

Titolo: Il bambino, l’attesa e la nascita. La guida indispensabile per vivere serenamente la gravidanza e il parto
Autrice: Kitzinger Sheila
Editore: Mondadori Electa
Anno: 2004
Pagine: 448
ISBN: 883702360X

In questo momento lo trovi su IBS  o su Il giardino dei libri a 26 Euro

RECENSIONE A CURA DI:  TATA