manuale di sopravvivenza del padre contemporaneoQuando ho letto il titolo di questo libro “Manuale di sopravvivenza del padre contemporaneo” sono corso ad ordinarlo subito su Internet.

Il tema portante del libro sono i Pa3 (pa-tre) ovvero una nuova figura sociale che non intendono reiterare le abusate consuetudini del padre tradizionale e non vogliono neppure sostituirsi alla madre contemporanea (non sono insomma dei “mammi” o alpha-dad). Il padre al cubo (pa3) ha una consapevolezza del ruolo familiare e i figli non vengono dopo la loro carriera. Non se la tirano, sanno di essere in evoluzione, perciò imperfetti. In Italia se ne vedono ancora pochi, ma ogni anno sono sempre di più. Pa3 non si nasce, (quasi) tutti possono diventarlo.

Quanto sopra scritto è l’anima, la struttura del libro. I due autori, Gianni Biondillo e Severino Colombo, raccontano le loro vicissitudini di papà cercando però, a mio avviso, di fare un libro eccessivamente spiritoso. Dopo un po’ infatti… stufa. Come ha detto una collega che era con me in viaggio (l’ho letto in 2 giorni un po’ in aereo un po’ in sala di aspetto): “E’ un libro che dici, sì, simpatico, carino, va bene 1, 2 minuti poi… basta”. Ed in effetti è così. Divertente il giusto ma… niente di che. Stupisce che siano venute fuori 245 pagine (oddio, tra cruciverba, disegni, glossario paterno e altre diavolerie di parole se ne sono sprecate…)

Morale: lo consiglierei? Vediamo un po’, potrebbe essere un regalo da fare a qualcuno ma non da comprare per sè stessi. Non me ne vogliano gli autori.

Titolo: Manuale di sopravvivenza del padre contemporaneo
Sottotitolo: diventare Pa3 in poche, oculate mosse
Autori: Gianni Biondillo e Severino Colombo
Editore: Ugo Guanda Editore
Pagine: 245
Costo: 15€
ISBN-13: 9788860887528
ISBN: 8860887526

Al momento lo trovi online su Amazon

Nota sugli autori: Biondillo è del ’66, architetto e saggista, è padre di due bambine,Laura (7 anni) e Sara (3 anni). Colombo, classe 1969 è un giornalista che scrive per il Corriere della Sera, Focus, Donna Moderna e soprattutto padre di Anita (6 anni) e Zeno (3 anni).