L’idea è venuta a Costanza Cristiani (ma sì, quella di ITmom che abbiamo intervistato tempo fa) che, con il prezioso aiuto della sociologa Grazia Colombo, ha tessuto e filato i diversi argomenti legati alla gravidanza, alla nascita, alla famiglia.

Il libro si divide in capitoli, ad esempio: “Un figlio? Mammamia!”, “La gravidanza”, “Finalmente in sala parto” o “A tu per tu con il tuo bambino”.
In ciascun capitolo vengono raccolte le emozioni di tante mamme e, alla fine, c’è sempre un’analisi di Grazia Colombo che fa un po’ il punto di quanto è stato raccontato.

Leggendolo abbiamo incontrato tante amiche virtuali che già conoscevamo come, ad esempio, la due volte mamma Bismama,la simpaticissima Valewanda,l’arteterapeuta e tre volte mamma Marilde, o la corrispondente oltre oceano WorldWidemom. Bellissimi i loro interventi. Sembra più di essere su un blog che tra le pagine cartacee di un libro che funziona anche senza energia elettrica 🙂

Ci sono tantissime storie che terranno compagnia a tutte coloro che hanno vissuto e che stanno vivendo questa incredibile esperienza (dell’essere mamma, dell’essere una famiglia).

Butto lì uno stimolo: perchè la prossima volta non facciamo anche un “di papà in papà”? Possibile che se bisogna parlare di maternità, di famiglia e di figli vi siano pochi contributi maschili? Dai dai che ci sono! 🙂

Titolo: di mamma in mamma
Sottotitolo: storie di maternità condivise in rete
Autori: Costanza Cristianini, Grazia Colombo
Editore: red!
Pagine: 144
Prezzo indicativo: 9.50€
Anno: 2011

Lo puoi ordinare velocemente su Amazon (ora a 8,08 euro)

Note biografiche sugli autori:

Costanza Cristiani, si occupa di scrittura e comunicazione on line, nel 1988 ha creato il sito Margherita.net trasformando la sua passione per la rete in una professione. Dal 2007 cura il blog ITmom.it (dallo slogan: meglio un blog oggi che un prozac domani) e Moglialunga.it

Grazia Colombo
, sociologa, svolge attività di formazione, di ricerca e sviluppo organizzativo nei servizi “alla persona” in contesti socio-sanitari, assistenziali ed educativi. E’ anche presidente dell’associazione senza scopo di lucro Iris.

P.S.
Tutte le testimonianze sono delle mamme di Mammacheclub e i diritti d’autore sono destinati alla Fondazione Pangea Onlus.
(dal 2002 lavora per favorire condizioni di sviluppo economico e sociale delle Donne e delle loro famiglie attraverso strumenti quali: l’istruzione, l’educazione ai diritti umani, la formazione professionale, l’educazione igienico-sanitaria e alla salute riproduttiva e la micro finanza, per la creazione di attività generatrici di reddito)