Migliaia di donne, provenienti da 23 paesi diversi, si sono spogliate e tuffate nel mare d’Irlanda, ma per una buona causa: aiutare la ricerca sui tumori infantili. L’evento è stato organizzato dall’associazione Aoibheann’s Pink Tie.

Le donne, grazie al loro gesto, che tra le altre cose è entrato a far parte del Guinness dei primati per il tuffo nudista più numeroso di sempre, hanno ottenuto più di 150mila euro da donare alla ricerca. Molte delle partecipanti ha avuto un’esperienza diretta con il tumore, altre invece hanno vissuto accanto a qualcuno che ha subito quest’esperienza.

L’organizzatrice dell’evento, Dee Featherstone, ha raccontato che molte donne avevano paura di spogliarsi a causa delle cicatrici dopo le operazioni. Come ha spiegato: “Togliersi i vestiti per loro ha significato affrontare le loro paure. Quando sono uscite dall’acqua erano delle donne diverse”.