A 11 anni non si può scegliere come soluzione il suicidio, eppure un ragazzino di quest’età si è tolto la vita gettandosi da un ponte. A riportare la notizia è stato Le Figaro. L’undicenne frequentava una scuola di Bellevue, a Beausoleil.

Il ragazzino era alla fermata dell’autobus insieme ad altri due compagni di classe per tornare a casa, quando ha annunciato che non sarebbe salito con loro e che voleva suicidarsi. Gli amici hanno immediatamente avvertito i suoi genitori, ma una volta arrivati sul posto indicato, non sono riusciti a salvarlo. Le autorità hanno trovato il suo corpo senza vita nel fiume.

Il motivo di un gesto così estremo sarebbe stata il rimprovero di un professore, che l’aveva messo in punizione per 2 ore dopo averlo sorpreso a utilizzare il telefono in classe.

Che brutta storia… e voi, cosa ne pensate? Perché questi ragazzini sono tanto fragili da togliersi la vita al primo ostacolo che incontrano?