balbuzie

Se tuo figlio balbetta, potrebbe avere una intensa attività cerebrale sia nel momento in cui parla sia mentre ascolta. E’ quanto emerge da una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica “Brain & Language”.
I ricercatori dell’università di Toronto,  hanno tenuto sotto controllo l’attività cerebrale (tramite risonanza magnetica ) sia di normoloquenti che di balbuzienti: mentre i primi durante il dialogo attivano il solo emisfero sinistro, i secondi coinvolgerebbero anche la parte destra.

Questa differenza è stata osservata anche in fase di ascolto.

“E’ come – dicono – se la parte sinistra del cervello, duputata alla elaborazione del linguaggio, chiedesse aiuto alla parte destra, che normalmente è coinvolta sul lato delle emozioni”.

fonte: balbuzie-news