Bravi Bimbi > News bimbi > Bambini con epilessia, il progetto per aiutare a gestire le crisi in classe

Bambini con epilessia, il progetto per aiutare a gestire le crisi in classe

Scritto da News Bimbi il 15 Febbraio 2019

Progetto per aiutare i bambini epilettici a scuola

L’epilessia è una malattia neurologica che colpisce soprattutto i bambini (si manifesta entro i 12 anni nel 70% dei casi) e il 30% delle crisi convulsive si manifestano a scuola. Per questo motivo i medici dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma hanno dato il via a un progetto che aiuti gli insegnanti, gli operatori scolastici e gli studenti ad affrontare e a gestire le crisi epilettiche che si manifestano in classe.

Il progetto si chiama “La scuola non ha paura delle cristi” e si propone di insegnare a gestire le crisi in tutta sicurezza, riducendo gli accessi impropri al pronto soccorso. La gran parte delle volte una crisi dura meno di 2 minuti, in alcuni casi però può durare anche di più e rendere necessaria un’assistenza d’urgenza, con il ricovero in terapia intensiva. La somministrazione corretta e tempestiva dei farmaci che vanno a interrompere la crisi può evitare il ricovero e soprattutto gravi conseguenze per chi soffre di epilessia.

Questo, è il terzo anno che al Bambino Gesù viene attivato il progetto e sono state istruite già 1000 persone in varie scuola del Lazio. Come ha spiegato il professor Vigevano, direttore del dipartimento di Neuroscienze e Neuroriabilitazione del Bambino Gesù : “È scientificamente dimostrato che educare la scuola alla gestione dei bambini e dei ragazzi affetti da epilessia ne favorisce l’inserimento in classe, migliora la loro qualità di vita, con ricadute positive anche sui livelli di ansia dei genitori. Riduce sensibilmente gli accessi non necessari al pronto soccorso. Ancora oggi purtroppo, questi giovani sono vittime di pregiudizi e limitazioni in vari ambiti della loro vita. E’ per questo che discriminazione ed emarginazione vanno combattute con ogni iniziativa di informazione, formazione e sensibilizzazione possibile”.

Un bel progetto, tutte le scuole d’Italia dovrebbero prendere esempio. E voi, cosa ne pensate?





Info

Articolo (qui trovi il permalink) con categoria «News bimbi» e tag «, ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2007-2019 Bravi Bimbi