L’ospedale S.Paolo di Milano deve risarcire 10 mila euro ad una famiglia per un parto cesareo andato storto. Durante l’operazione infatti, al neonato si è rotto il femore sinistro. Nulla di realmente grave anche se il piccolo è dovuto rimanere ingessato per tre lunghi mesi nella culla termica dell’ospedale. Minime le responsabilità dei sanitari ma il giudice del Tribunale Civile di Milano ha fissato comunque un risarcimento per la famiglia , come già detto, di diecimila euro (oltre gli interessi ed il pagamento di 6.100€ di spese processuali).

Non oso immaginare i tre mesi di inferno che avrà passato questa famiglia, andando avanti ed indietro dall’ospedale. Mi vengono i brividi.