Chi di voi ha una sorella o un fratello sa quanto i legami possano essere profondi anche quando non si va d’accordo, spesso c’è qualcosa che li tiene uniti in maniera indissolubile.

In America per Connor e Cayden essere fratelli è la cosa più importante che ci sia.
Connor aveva due anni quando Cayden è nato ed era presente il giorno in cui gli è stata diagnosticata una paralisi celebrale.

I genitori dei due bambini Jenny e Jeff erano distrutti anche perché si aspettavano che Connor avesse un compagno di giochi, qualcuno che potesse trascorrere del tempo con lui come fanno i fratelli.

In realtà Cayden nonostante la sua malattia e grazie a Connor è riuscito a nuotare, a correre e ad andare in bicicletta, il fratello lo trascina infatti con un carrettino appositamente studiato per portare i bambini (Triathlon).

I due hanno partecipato a tantissime gare insieme e quest’anno si sono guadagnati anche la copertina di un noto giornale sportivo dal titolo “Sports Illustrated”.

In rete si trova il filmato fatto il giorno della premiazione in cui un commosso bambino di nove anni ringrazia chiunque abbia creduto possibile che lui e suo fratello potessero vivere tante avventure insieme.

I due sembrano dunque essere uniti da un legame veramente magico ed unico, in parte Cayden vive e può fare esperienze proprio grazie a Connor che è sempre al suo fianco e che a soli nove anni ha realizzato come la disabilità non sia una malattia o una ragione per isolare il prossimo bensì un modo per aiutarlo e forse, quando possibile amarlo anche di più.

Questa famiglia, che potrebbe essere quella di chiunque. Essere così uniti e compatti ha permesso a Cayden di gustarsi con il suo fratellone ogni momento la vita gli riservi.